Voi siete qui
Salernitana, due tabù da sfatare: la vittoria in trasferta e la bestia nera Carpi Sport 

Salernitana, due tabù da sfatare: la vittoria in trasferta e la bestia nera Carpi

La Salernitana ci riprova. Reduce da due sconfitte consecutive (particolarmente pesante quella nello scorso turno di campionato col Brescia, che è stata la prima giunta tra le mura amiche) la squadra di mister Colantuono andrà a caccia del primo successo esterno della stagione. Il team di Lotito e Mezzaroma, che in trasferta non vince dal mese di marzo, finora in trasferta ha raccolto davvero poco (3 pareggi e 3 sconfitte con 4 gol fatti e 11 subiti). Dopo un avvio di dicembre da brivido, Schiavi e soci cercheranno di rialzare rapidamente la testa e il calendario sembra venire incontro ai granata. La Salernitana sfiderà un Carpi in evidente difficoltà: la squadra di Castori vanta il record negativo in termini di vittorie ottenute in stagione in coabitazione con Padova e Livorno. E, in più, fa una fatica incredibile a trovare la via del gol: i biancorossi, che hanno il peggior attacco della categoria (con 11 gol segnati in 14 partite) non vanno a bersaglio da 235 minuti (l’ultimo gol lo ha segnato il 24 novembre Concas nella partita vinta a Padova). Gli emiliani hanno il peggior rendimento casalingo della stagione (visto che le uniche due vittorie fin qui ottenute da Mokulu e soci sono giunte in trasferta) con 3 pareggi ed altrettante sconfitte (con 4 gol fatti e 9 subiti). Al Cabassi, però, la Salernitana non ha mai vinto nella sua storia, anzi, i granata non hanno mai battuto i binacorossi né in trasferta né in casa. Per rilanciarsi in classifica, dunque, i granata in un sol colpo dovranno cercare di sfatare il tabù trasferta, battendo la “bestia nera” Carpi.

Related posts