Voi siete qui
Salernitana: Firenze out per 10 giorni, migliorano Akpa Akpro ed Heurtaux Sport 

Salernitana: Firenze out per 10 giorni, migliorano Akpa Akpro ed Heurtaux

Firenze entra in infermeria, Akpa Akpro ed Heurtaux tornano in gruppo. L’aggiornamento settimanale riguardo alla situazione sanitaria interessa come non mai a mister Ventura, alle prese con una situazione d’emergenza a centrocampo. Firenze, uscito anzitempo a Venezia, starà fuori una decina di giorni. In compenso, il tecnico ligure ritrova Akpa Akpro, che dovrebbe essere in condizione di andare almeno in panchina già contro il Perugia (potrebbe giocare titolare la successiva gara a Pisa, nel turno infrasettimanale). Per Heurtaux, guarito clinicamente, servirà invece ancora un po’ di tempo (e di cautela, per evitare ricadute). I vari Cerci, Mantovani, Billong, Cicerelli, sono ancora fuori dai giochi.

Contro gli umbri la Salernitana cercherà di rialzare la testa dopo lo stop rimediato in terra lagunare. I granata, che all’Arechi non vincono dalla prima giornata (3-1 al Pescara), dovranno risultare più continui in termini di rendimento ed efficaci sotto porta. In particolare, la squadra dell’ippocampo va a caccia dei gol delle punte, che stanno fornendo un contributo inferiore rispetto alle attese della vigilia.  E’ per questo motivo che Ventura sta valutando la possibilità di rispolverare la coppia Jallow-Giannetti, sulla quale ha insistito nel corso del ritiro estivo, con Djuric che potrebbe tornare ad accomodarsi in panchina. Tutto, però, dipende dalle condizioni del ginocchio del gambiano, che ha fatto un po’ le bizze nelle scorse settimane. In difesa non ci saranno novità: a guardia della porta di Micai saranno riproposti Karo, Migliorini e Jaroszynski, che pure si sono fatti sorprendere da una verticalizzazione improvvisa, in occasione del gol partita dell’ex Bocalon. In mediana c’è qualche dubbio in più: se Lombardi potesse partire dal primo minuto, Kiyine potrebbe tornare a sinistra, oppure potrebbe sostituire Firenze in mezzo al campo. La decisione finale spetterà a Ventura, che sta seguendo i progressi di Dziczek, in base al piano partita che verrà studiato per tener testa ai quotati avversari.

Related posts