Voi siete qui
Salernitana: il primo tassello è Menichini, Lotito con “la testa tra le nuvole” Sport 

Salernitana: il primo tassello è Menichini, Lotito con “la testa tra le nuvole”

Il futuro può attendere per ora. La priorità della piazza per il momento è quella di celebrare nel migliore dei modi il secolo di storia granata, poi, si guarderà avanti. La società, invece, sta tirando il classico sospiro di sollievo, dopo la grande paura. La salvezza conquistata al fotofinish, i playout giocati con grande ritardo, dopo il tira e molla tra Lega e tribunali, andato avanti a colpi di sentenze, hanno di conseguenza rallentato la tabella di marcia sul fronte della programmazione. A dire il vero, la Salernitana, nel corso della gestione Lotito – Mezzaroma, raramente si è mossa con largo anticipo. Anzi, paradossalmente, almeno per quanto concerne la guida tecnica la squadra granata è già un passo avanti, avendo già riempito la casella relativa all’allenatore, perché salvo sorprese, ripensamenti, dietrofront, a Menichini la panchina dovrebbe essere assicurata anche per l’anno prossimo. Lo aveva sottolineato lo stesso trainer granata subito dopo la partita di Venezia.

Insomma, con la salvezza arrivata sul campo, il contratto di Menichini dovrebbe essere blindato, e la Salernitana dovrebbe avere già il primo tassello inserito nello scacchiere della prossima stagione. Restano da sciogliere tanti altri nodi, dalla posizione del diesse Fabiani a quella dei vari giocatori sotto contratto. Di futuro per ora, però, ancora non se ne parla. Anche perché al momento il co-patron della Salernitana, Claudio Lotito ha, è il caso di dire, la testa tra le nuvole. Impegnato con la faccenda Alitalia, ha aggiunto altri impegni alla sua stracolma agenda. Dalla prossima settimana, però, dovrebbero esserci novità di rilevo sul fronte della programmazione anche per la Salernitana.

Related posts