Voi siete qui
Salernitana, il virus mette ko Karo ed Odjer Sport 

Salernitana, il virus mette ko Karo ed Odjer

Mister Ventura ritrova Firenze, Giannetti e Jaroszynski, ma l’influenza mette ko Karo ed Odjer. Il virus non ne vuole sapere di lasciare andare i calciatori della rosa granata alle prese anche con altri problemi. La squadra granata ha perso lo smalto di inizio campionato e anche contro l’Ascoli ha fatto maledettamente fatica a costruire gioco. Col passare dei minuti, inoltre, i marchigiani si sono fatti preferire anche in termini di tenuta atletica, oltre che per convinzione e sviluppo della manovra. Per questo motivo sabato in casa del Cittadella è facile immaginare che possano esserci alcune novità di formazione. Serve qualità e per questo motivo il tecnico ligure non potrà fare a meno di spostare nuovamente Kiyine sulla fascia (visto che in mezzo al campo solo ad intermittenza è riuscito a mostrare le sue doti). Inoltre, come interno verrà rispolverato uno tra Firenze e Maistro, col chiaro intento di rendere la manovra più imprevedibile. In difesa, Migliorini ha scontato il turno di squalifica e tornerà disponile: davanti a Micai potrebbero giocare per la prima volta Billong, l’ex Juve Stabia e Jaroszynski, il terzetto titolare che Ventura aveva immaginato prima dell’inizio della stagione. I granata devono ritrovare quella spinta sulle corsie laterali che all’inizio del campionato aveva rappresentato l’arma in più ma è chiaro che Lombardi e lo stesso Kiyine dovranno dare una mano importante pure in fase di non possesso. Gli attaccanti andranno a caccia del gol perduto: Jallow è stato l’ultimo ad andare a segno (contro l’Entella, il 2 novembre), Djuric ha firmato il successo in rimonta a Livorno (2-3 il 29 settembre), Giannetti ha incantato l’Arechi alla prima di campionato (3-1 al Pescara il 24 settembre) e poi si è inceppato. Di Gondo e Cerci non c’è ancora traccia nel tabellino dei marcatori. Al Tombolato proprio Cerci potrebbe avere la possibilità di dimostrare che nelle ultime settimane ha effettivamente lavorato per tornare abile ed arruolabile. Anche Heurtaux spera nella convocazione. Restano in infermeria Dziczek e Mantovani.

Related posts