Voi siete qui
Salernitana, Ventura si affida alla vecchia guardia. Aya e Curcio in panchina Sport 

Salernitana, Ventura si affida alla vecchia guardia. Aya e Curcio in panchina

Anno nuovo, formazione vecchia. Per la prima gara all’Arechi del 2020, Gian Piero Ventura va sul sicuro e si affida ai calciatori che conosce da più tempo. Contro il Cosenza, partono dalla panchina Aya e Curcio, i due arrivi (finora) del calciomercato di gennaio. Di conseguenza, con Lopez e Cicerelli out per infortunio, si vira di nuovo sul 3-5-2 con Karo e Kiyine che tornano dalla squalifica e vanno subito in campo.

Di Tacchio invece no, a centrocampo non c’è spazio per lui nell’undici di partenza. Dziczek ormai è in pianta stabile il riferimento davanti dalla difesa. Akpa Akpro è un titolare inamovibile e Maistro viene preferito a Di Tacchio per cercare di dare più estro al gioco dei granata. Accantonato il 4-4-2 utilizzato a Pescara, che pure aveva dato buoni frutti. La mancanza degli esterni Cicerelli e Lopez, con Curcio che evidentemente non ha ancora conquistato i gradi di titolare, spingono Ventura a tornare all’antico. Ma la difesa a quattro potrebbe essere di nuovo utile in futuro. In avanti al fianco di un intoccabile Djuric ecco ancora Gondo che ha battuto la concorrenza di Giannetti e Jallow.

Davanti a Micai giocherà quindi la difesa a tre con più presenze composta da Karo, Migliorini e Jaroszynski. Sugli esterni confermatissimo Lombardi a destra, uno dei migliori delle ultime partite, con Kiyine a sinistra. In mezzo Akpa Akpro, Dziczek e Maistro. In avanti Gondo e Djuric.

Related posts