Voi siete qui
Salerno Day ai Barbuti: lo Sbarco alleato rivive con film e musiche popolari Cronaca Curiosità 

Salerno Day ai Barbuti: lo Sbarco alleato rivive con film e musiche popolari

Una serata per ricordare e per divertirsi. Un evento nell’evento, il Salerno day nella Rassegna teatrale dei Barbuti. Nato da una felice intuizione di Peppe Natella ed Eduardo Scotti, ieri ha chiuso come ogni anno il cartellone estivo pensato dalla Bottega San Lazzaro con uno spettacolo che rievoca i tempi dello Sbarco Alleato a Salerno.

In  “Se potessi avere mille lire al mese”- questo il titolo dello spettacolo- Scotti è la voce narrante, Antonello De Rosa, Claudio Lardo, Rossella Natella, Pasquale Petrosino, Giorgia Sammartino e Mimma Virtuoso gli interpreti: Pasquale Colabene e Alberto Pisapia i musici, Raffaele Sguazzo il direttore di scena. Una compagnia di amici, prima che di professionisti, che hanno avuto il merito di ripercorrere in note la storia nell’incontro con la vita quotidiana del tempo: divi, canzoni e film dell’Italia del 1943.

Salerno Day è un modo per riflettere con il sorriso sul periodo più buio della nostra storia. Dopo le grandi orchestre americane, il giornalismo e la cronaca dello Sbarco proposte nelle scorse edizioni, stavolta il Salerno Day va in scena con uno spettacolo popolare, più prossimo all’immaginario collettivo.

 

Related posts