Voi siete qui
Sanità, sicurezza e lavoro: nuovi investimenti per ridurre divario Nord-Sud Cronaca 

Sanità, sicurezza e lavoro: nuovi investimenti per ridurre divario Nord-Sud

La sanità diventa il pretesto per la proposta di un nuovo patto sociale che pacifichi il Paese, annulli i divari e restituisca i diritti a cittadini. Proviamo a capire cosa resta del convegno nazionale con Camusso, Furlan e Barbagallo a Salerno. Il divario Nord-Sud consuma ancora differenze siderali tra i cittadini delle Regioni settentrionali e meridionali in barba ai principi Costituzionali sull’uguaglianza e diritti fondamentali come quelli al lavoro e alla salute. Dal convegno nazionale sulla riforma sanitaria, voluto a Salerno da Cgil-Cisl e Uil emerge la necessità di un nuovo patto sociale, che garantisca tutti. Gli investimenti non sono solo infrastrutturali, in senso fisico, ma anche su capitale umano e tutele sociali. L’unico modo per accorciare le distanze tra territori a più velocità.

Related posts