Voi siete qui
Sequestro beni per l’imprenditore nocerino Barba Cronaca 

Sequestro beni per l’imprenditore nocerino Barba

Su delega della Procura della Repubblica di Nocera, la Guardia di Finanza ha eseguito un nuovo decreto di sequestro preventivo nei confronti dell’imprenditore nocerino Ciro Barba, integrando un precedente sequestro cui era stata data esecuzione ad aprile scorso.

L’imprenditore – condannato in via definitiva per estorsione continuata aggravata da finalità mafiose, nonché in primo grado per associazione mafiosa, reato estinto per prescrizione – si è, nel tempo, adoperato per liberarsi formalmente delle sue proprietà, intestandole a prestanome, al fine di sottrarsi all’applicazione di misure di prevenzione.

Il primo provvedimento di sequestro era stato annullato dal Tribunale del Riesame, ma la Corte di Cassazione ne aveva annullato con rinvio la decisione per una nuova pronunzia.

A giugno, per ordine del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Pisa, Barba è stato raggiunto, unitamente ad altri soggetti, dalla misura della custodia cautelare, essendo stato ritenuto responsabile del reato di associazione per delinquere finalizzata alla frode alimentare.

Related posts