Voi siete qui
Spacciatori da manuali, 21 arresti in provincia di Salerno Cronaca 

Spacciatori da manuali, 21 arresti in provincia di Salerno

Erano organizzati come una vera azienda con turni di lavoro diurni e notturni, giorni di riposo, rendicontazioni giornaliera di entrate ed uscite economiche, fidelizzazione dei clienti ed utenze telefoniche dedicate alle richieste e alla vendita e con un bilancio in attivo se si considera che in due mesi sono state intercettate 24mila chiamate di assuntori. «Una organizzazione da manuale criminale» così il Procuratore vicario di Salerno, Luca Masini, nel commentare l’operazione antidroga conclusa all’alba dai Carabinieri del Comando provinciale e della Compagnia di Battipaglia. 21 persone arrestate (12 in carcere, 7 ai domiciliari e 2 raggiunte da divietò di dimora in provincia di Salerno). L’inchiesta, avviata nel 2017, è stata coordinata dal procuratore aggiunto Rocco Alfano e dal sostituto Vincenzo Senatore della Direzione Distrettuale Antimafia. Bellizzi, Montecorvino Pugliano, Salerno e Calvanico i comuni di residenza degli arrestati che pur facendo parte di tre distinte organizzazioni operavano tra di loro in collaborazione. Nei due anni di indagini i carabinieri hanno arrestato in flagranza 15 persone, sequestrato circa 50mila euro in contanti e diversi quantitativi di droga. Questa mattina sono stati rinvenuti 6mila euro in contanti a casa di uno degli arrestati.

SPACCIATORI DA MANUALE

VENTUNO MISURE CAUTELARI PER SPACCIO DI DROGA A SALERNO E NEI PICENTINI. IL GRUPPO ERA ORGANIZZATO COME UN’AZIENDA, CON CONSEGNE ANCHE NOTTURNE. IN DUE MESI OLTRE 24MILA TELEFONATE.TRE I GRUPPI SMANTELLATI DAI CARABINIERI DEL COMANDO PROVINCIALE E DELLA COMPAGNIA DI BATTIPAGLIA

Pubblicato da Liratv su Lunedì 4 novembre 2019

Related posts