Voi siete qui
Spezia, Maggiore invita i compagni ad aggredire i granata sin dai primi minuti Sport 

Spezia, Maggiore invita i compagni ad aggredire i granata sin dai primi minuti

La Salernitana si ritroverà ad affrontare un avversario riposato. Mentre i granata si sono sottoposti ad un autentico tour de force, i liguri non giocano una partita ufficiale dal 27 ottobre (quando hanno pareggiato 0-0 a Padova). Prima il rinvio del match col Benevento, poi il turno di riposo, mister Gallo ha potuto così lavorare tanto con i suoi ragazzi sia dal punto di vista fisico che tattico e recuperare anche qualche acciaccato. Lo Spezia, che ha ritrovato anche importanti energie mentali, fin qui ha giocato 9 partite, nelle quali ha conquistato 13 punti (frutto di 4 vittorie, 1 pareggio e 4 sconfitte, con 11 gol fatti e 12 subiti). I liguri, nelle cui file milita l’ex granata Matteo Ricci, si presenteranno anche all’Arechi col 4-3-3 e cercheranno di fare risultato per rilanciarsi in classifica. Per questo, come spiega Maggiore, lo Spezia proverà a fare la partita e ad affrontare i granata con piglio battagliero.

Giulio Maggiore dà la carica ai compagni dopo la sosta. Alla ripresa dei lavori, il bravo centrocampista parla del momento dello Spezia in vista della difficile trasferta di sabato prossimo contro la Salernitana. “Dopo questa sosta forzata – spiega Maggiore nella sala stampa “Rino Capellazzi” del Ferdeghini – che ci ha consentito di recuperare alcuni infortunati – stiamo preparando la prossima trasferta in Campania e a scendere all’Arechi pronti a dare battaglia. Non credo si possa parlare di rilassamento a causa della sosta forzata. Ci siamo sempre allenati forte proprio per evitarlo e sono sicuro che sabato sapremo dire la nostra contro una squadra che arriva da una sconfitta esterna e che vorrà riscattarsi”. Qual è la ricetta per sbancare l’Arechi? “Loro possono contare su un pubblico molto caloroso che spesso fa la differenza ma noi dovremo giocare da Spezia, mettendo in campo tutte le nostre qualità. Da parte mia cerco di dare sempre il massimo, ho già fatto un gol. L’obiettivo è quello di eguagliare e magari migliorare il bottino personale del passato campionato. Mastinu? Sarà un recupero fondamentale in quanto lui fa la differenza per qualità ed estro. Ma anche Galabinov sta lavorando molto bene, sta migliorando la condizione e la sua presenza in campo è fondamentale”.

Related posts