Voi siete qui
Rifiuti liquidi dell’ex Mcm nel fiume Irno, non c’è rischio Cronaca 

Rifiuti liquidi dell’ex Mcm nel fiume Irno, non c’è rischio

Il liquido fuoriuscito dai bidoni stoccati in un capannone delle ex Manifatture Cotoniere Meridionali non ha contaminato il fiume Irno. La conferma arriva dall’Arpac a seguito degli esami dei campioni di acqua prelevati dal fiume. Il rapporto è stato consegnato ai sindaci di Salerno e Pellezzano che già nelle ore successive all’incidente, avvenuto nella notte tra il 15 e il 16 febbraio, avevano rasserenato i cittadini. Scongiurato il rischio contaminazione, il sindaco di Pellezzano, Francesco Morra, ha emesso un’ordinanza per la rimozione e lo smaltimento del materiale e degli ulteriori…

Continua
Fusti rovesciati nelle ex Mcm: incidente provocato da operaio Cronaca 

Fusti rovesciati nelle ex Mcm: incidente provocato da operaio

Ci sarebbe la disattenzione di un operaio all’origine del rovesciamento di alcuni bidoni all’interno di un’area nelle ex Mcm di Fratte. Pronta la bonifica. Adesso la priorità è bonificare la zona interessata dal copioso versamento di liquidi contenuti all’interno di fusti stoccati da anni in un piazzale privato a Fratte, nell’area ex Mcm. L’incidente occorso una settimana fa, su cui è stata aperta un’indagine della magistratura, sarebbe stato provocato dalla disattenzione di un operaio durante lo spostamento di bidoni con un carrello elevatore. Nel corso della manovra, presumibilmente per un…

Continua
Caso Cotoniere: dalle indagini sulle esalazioni la verità sui bidoni stoccati Cronaca 

Caso Cotoniere: dalle indagini sulle esalazioni la verità sui bidoni stoccati

La verità sul contenuto e sul posizionamento dei bidoni stoccati in un’area delle vecchie Cotoniere a Fratte può scaturire solo dalle indagini che la magistratura vorrà portare avanti, sulla scorta dell’incidente occorso due sere fa e dei rilievi di Vigili del Fuoco, Arpac e Comuni di Salerno e Pellezzano. Per i Comuni di Salerno e Pellezzano il caso dei fusti nell’area ex Mcm è tecnicamente chiuso, almeno sotto il profilo della protezione civile. Scongiurato il peggio, due notti fa, quando i residenti di Fratte hanno avvertito forti bruciori e odori…

Continua
Impianto di compostaggio rifiuti sequestrato. Carabinieri Noe ad Eboli Cronaca 

Impianto di compostaggio rifiuti sequestrato. Carabinieri Noe ad Eboli

I Carabinieri del Comando per la Tutela Ambientale hanno sequestrato ad Eboli, in via preventiva, un impianto di compostaggio e stabilizzazione delle frazioni organiche. La misura cautelare è scaturita anche a seguito di numerose segnalazioni ed esposti giunti da locali comitati ambientalisti e cittadini residenti nelle aree limitrofe all’impianto, per miasmi percepiti fino al centro abitato. Nel corso di attività ispettive condotte dai militari del N.O.E., coadiuvati da personale ispettivo dell’ARPAC di Salerno, tra giugno 2017 e ottobre 2019, è emerso che per le operazioni di recupero dei rifiuti urbani…

Continua
Roccapiemonte, l’Arpac preleva campioni dei terreni dell’incendio Cronaca 

Roccapiemonte, l’Arpac preleva campioni dei terreni dell’incendio

Il Sindaco di Roccapiemonte Carmine Pagano ha ricevuto comunicazione che, nelle ultime ore, sono stati effettuati dai tecnici dell’Arpac (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale) i prelievi dei terreni nell’area comunale interessata dall’incendio verificatosi presso il capannone della Multitask Service il 21 dicembre scorso. L’Arpac ha prelevato parti di terreno in quattro diversi punti, tenendo presente la condizione del vento che fu rilevata nelle ore immediatamente successive all’incendio, insieme all’installazione della centralina con cui è stata controllata la qualità dell’aria. I risultati delle analisi saranno inoltrati tra circa venti giorni….

Continua
Ambiente, allarme smog a Salerno Cronaca 

Ambiente, allarme smog a Salerno

Non è stato un inizio di anno all’insegna della qualità per l’aria di Salerno. In città, nei primi giorni del 2020, le centraline per il monitoraggio della presenza di agenti inquinanti hanno registrato un picco dei valori. Secondo l’Arpac, l’agenzia regionale per la protezione ambientale, negli ultimi11 giorni il limite massimo delle Pm10 è stato superato ben sei volte. A pubblicare i dati è il Mattino di Salerno in edicola oggi. La giornata più preoccupante sarebbe stata quella del 4 gennaio quando la centralina di Mercatello ha registrato 99 microgrammi…

Continua
Incendio a Fosso Imperatore, si teme per l’ambiente Cronaca 

Incendio a Fosso Imperatore, si teme per l’ambiente

Saranno i risultati dei rilievi che sta effettuando l’Arpac a dire quali e quanti sono stati i danni all’ambiente provocati l’incendio divampato domenica sera a Nocera Inferiore, in località Fosso Imperatore, all’interno di un capannone adibito a deposito di materiali per feste. Il rischio che si sia diffusa diossina è reale e preoccupa i cittadini. L’agenzia regionale per l’ambiente ieri ha installato le centraline di monitoraggio dell’aria. In attesa dell’esito dei rilievi il sindaco Manlio Torquato ha firmato un’ordinanza con la quale invita i residenti nel raggio di un chilometro…

Continua
Incendio di Roccapiemonte, per l’Arpac i valori dell’aria sono nella norma Cronaca 

Incendio di Roccapiemonte, per l’Arpac i valori dell’aria sono nella norma

I tecnici dell’Arpac (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale in Regione Campania), hanno comunicato alle autorità di Roccapiemonte che, a seguito dell’incendio divampato sabato scorso al deposito della Multitask Service di via Piedirocca, i valori di tossicità in atmosfera (diossina, furani, idrocarburi policiclici aromatici ed altri elementi chimici) sono tutti risultati entro i limiti previsti dalla legge. L’Arpac ha avvisato il Sindaco, Carmine Pagano che, l’attività di campionamento delle emissioni in atmosfera, proseguirà anche nei prossimi giorni. Inoltre, l’Agenzia ha chiesto con urgenza che si provveda alla rimozione dei rifiuti…

Continua
Incendio alla Multitask di Roccapiemonte, indagini dei carabinieri Cronaca 

Incendio alla Multitask di Roccapiemonte, indagini dei carabinieri

A lungo, anche nella giornata di domenica, i vigili del fuoco hanno lavorato per spegnare completamente l’incendio che sabato sera ha distrutto il capannone della Multitask Service, l’azienda specializzata in imballaggi, in via Piedirocca di Roccapiemonte. Ieri mattina si è cercato di fare una prima stima dei danni. Sul posto, anche i tecnici dell’Arpac, che hanno verificato con i mezzi i lo stato della qualità dell’aria e i livelli di tossicità del fumo. Nella giornata di oggi dovrebbero essere forniti i primi dati. Il sindaco di Roccapiemonte, Carmine Pagano, comunica…

Continua
Fonderie Pisano, lettera del sindaco Napoli ad Asl e Arpac Cronaca 

Fonderie Pisano, lettera del sindaco Napoli ad Asl e Arpac

Pressato dai comitati civici, da molti residenti, forse anche per evitare l’ennesima speculazione politica, il sindaco di Salerno stavolta mette nero su bianco quella che sembra essere una lavata di capo per Asl ed Arpac sulle Fonderie Pisano. Nella missiva che vi mostriamo, che riporta la data odierna, Vincenzo Napoli chiede senza mezzi termini che sia data una risposta definitiva sulle emissioni moleste che molti residenti denunciano quando l’opificio di Fratte è in attività. «Quotidianamente questa amministrazione riceve segnalazioni relative ad emissioni maleodoranti provenienti dalle fonderie Pisano- scrive il sindaco….

Continua