Voi siete qui
Violenze di genere, il lavoro del centro Time Out dell’Asl Salerno Cronaca 

Violenze di genere, il lavoro del centro Time Out dell’Asl Salerno

Attivo a Pontecagnano il centro Time Out dell’Asl di Salerno. La struttura si occupa del trattamento dei comportamenti violenti e nello specifico della presa in carico degli uomini autori di violenza.

Continua
Sanità: analisi ed esami tornano a pagamento. Rischio caos Cronaca 

Sanità: analisi ed esami tornano a pagamento. Rischio caos

In queste ore le analisi cliniche passano a pagamento. La novità, ampiamente prevista sulla base dell’andamento della spesa trimestrale e dei tetti di spesa, diventa operativa e cala sulla testa dei cittadini come la classica mannaia. Dunque si dovranno pagare, fino a contrordine, non solo gli accertamenti in alcune branche specialistiche fondamentali e tra le più richieste, come cardiologia e radiologia, ma anche gli esami di laboratorio. È ovvio che questa decisione generi malumori, ma è inevitabile quando si assiste all’esaurimento dei budget assegnati ai centri convenzionati; ovvero quando si…

Continua
Sanità: a rischio i lavoratori di Villa Alba a Cava de’ Tirreni Cronaca 

Sanità: a rischio i lavoratori di Villa Alba a Cava de’ Tirreni

Il centro Villa Alba di Cava de’ Tirreni rimane aperto come Residenza sanitaria assistita ma è di fatto sospeso per l’esaurimento dei tetti di spesa. È per questo che si attende un segnale da parte dell’Asl di Salerno. Perché- sostiene la Uil – «se non ci saranno incrementi si attiveranno i licenziamenti». Nell’incontro con i sindacati i vertici dell’azienda cavese hanno spiegato che a seguito delle numerose richieste di integrazione del tetto assegnato alla struttura per il 2019, l’assistenza accreditata dell’Asl non ha ancora dato riscontro, nonostante la criticità evidenziata…

Continua
Fonderie Pisano, lettera del sindaco Napoli ad Asl e Arpac Cronaca 

Fonderie Pisano, lettera del sindaco Napoli ad Asl e Arpac

Pressato dai comitati civici, da molti residenti, forse anche per evitare l’ennesima speculazione politica, il sindaco di Salerno stavolta mette nero su bianco quella che sembra essere una lavata di capo per Asl ed Arpac sulle Fonderie Pisano. Nella missiva che vi mostriamo, che riporta la data odierna, Vincenzo Napoli chiede senza mezzi termini che sia data una risposta definitiva sulle emissioni moleste che molti residenti denunciano quando l’opificio di Fratte è in attività. «Quotidianamente questa amministrazione riceve segnalazioni relative ad emissioni maleodoranti provenienti dalle fonderie Pisano- scrive il sindaco….

Continua
Psaut Salerno, Iervolino ribadisce la posizione dell’ASL Cronaca 

Psaut Salerno, Iervolino ribadisce la posizione dell’ASL

Il direttore generale dell’Asl Salerno, Mario Iervolino, ribadisce la posizione dell’Asl circa i nuovi orari del Psaut di via Vernieri. Iervolino ricorda che attualmente sono attive una postazione mobile di Emergenza territoriale con due/tre medici presenti h24 che dispongono di tre autoambulanze per gli interventi sul territorio; una postazione fissa di primo intervento per i casi di minore complessità, rivolta ai cittadini che si recano spontaneamente al presidio, attiva tutti i giorni dalle 8 alle 20 con la presenza di un medico e di un infermiere professionale; un servizio di continuità assistenziale (ex guardia medica) con due medici presenti tutte le notti (ore…

Continua
Ospedale di Eboli, oltre 18 milioni di finanziamento Cronaca 

Ospedale di Eboli, oltre 18 milioni di finanziamento

Prima visita ufficiale del direttore generale dell’Asl Salerno, Mario Iervolino, al presidio ospedaliero di Eboli. La visita, svoltasi in mattinata, arriva pochi giorni dopo l’annuncio dei due finanziamenti regionali destinati all’adeguamento antisismico e funzionale delle strutture dell’ospedale ebolitano e relativo ampliamento con realizzazione di un nuovo edificio (polo per le emergenze) per un totale finanziato di oltre 18mln di Euro. Ad accompagnarlo il sindaco di Eboli, Massimo Cariello, ed il consigliere regionale Franco Picarone.  

Continua
Asl Salerno: temporanea interruzione call center CUP Cronaca 

Asl Salerno: temporanea interruzione call center CUP

 A causa di un problema informatico di livello nazionale a carico delle infrastrutture telefonico-telematiche, che ha interessato il servizio di fonia, gli operatori del Call Center CUP dell’Asl Salerno sono impossibilitati a ricevere le chiamate in entrata sul numero unico 089 935 81 80. Avendo il problema investito il centralino telefonico, gli operatori del Call Center CUP non possono nemmeno comunicare agli utenti il disservizio in atto. La società che gestisce tecnicamente il servizio ha comunicato che l’interruzione potrebbe protrarsi per l’intera giornata odierna. L’Asl Salerno si scusa con i propri…

Continua
De Luca su Psaut Via Vernieri a Salerno: «non chiuderà ma va rimodulato» Cronaca 

De Luca su Psaut Via Vernieri a Salerno: «non chiuderà ma va rimodulato»

Vincenzo De Luca garantisce che le prestazioni del presidio di primo soccorso di Via Vernieri a Salerno rimarranno inalterate, ma il servizio va rimodulato perché così non regge. (brano intervento a LiraTv)

Continua
Psaut di Salerno, arriva la proposta a costo zero. Replica dell’Asl Cronaca 

Psaut di Salerno, arriva la proposta a costo zero. Replica dell’Asl

Ospite del Liratg, ieri Rolando Scotillo della FISI sanità ha spiegato perché si può evitare il ridimensionamento del punto di primo soccorso di Via Vernieri. Ieri sera, in risposta, è arrivata la nota della direzione strategica dell’Asl di Salerno. L’azienda precisa che al Psaut di Via Vernieri è attiva una postazione mobile di Emergenza territoriale con due/tre medici presenti h24 che dispongono di tre ambulanze per gli interventi; una postazione fissa di primo intervento per i casi di minore complessità, rivolta ai cittadini che si recano spontaneamente al Presidio, attiva…

Continua
P.S.A.U.T. DI SALERNO, DOPO LA PROTESTA, LA CORDATA Cronaca Curiosità 

P.S.A.U.T. DI SALERNO, DOPO LA PROTESTA, LA CORDATA

Dopo la protesta, arriva la cordata. Incomprensibile la scelta del Direttore Sanitario F.F. del Distretto di Salerno dott. Ragone, a fronte di un risparmio di circa 2.000 euro chiude un servizio previsto ed istituzionalizzato da Leggi regionali e Delibere di giunta regionale interrompendo un servizio non solo necessario ma utile alla popolazione di Salerno e che ha prodotto – comunque – 1.400 prestazioni che sicuramente sono servite a non gravare sull’azienda ospedaliera ingolfandola ulteriormente. E di poche ore fa la notizia che un utente di Salerno, a seguito della chiusura notturna del…

Continua