Voi siete qui
Carcere, protestano parenti ma direzione rassicura: è tutto ok Cronaca 

Carcere, protestano parenti ma direzione rassicura: è tutto ok

La direzione del carcere di Fuorni rassicura detenuti e familiari: nel penitenziario di Salerno non ci sono casi sospetti di coronavirus e le misure sono quelle di precauzione suggerite dal Governo. I parenti dei detenuti nella casa Circondariale di Fuorni anche ieri pomeriggio hanno manifestato pacificamente dinanzi ai cancelli del carcere per chiedere chiarimenti sulla situazione sanitaria all’interno del penitenziario. Dopo le tensioni della rivolta sedata due giorni fa, con calma i familiari dei detenuti chiedono di poter effettuare colloqui all’aperto, nell’area verde del penitenziario almeno una volta al mese…

Continua
Carcere di Salerno, stop ai colloqui. La rivolta dei detenuti Cronaca 

Carcere di Salerno, stop ai colloqui. La rivolta dei detenuti

Si sono vissuti momenti di tensione nel carcere di Salerno-Fuorni a causa di una rivolta inscenata da un centinaio di detenuti. Sono arrivati addirittura a puntare un idrante contro la direttrice. Nella casa circondariale di Salerno, ieri pomeriggio, si è scatenata la furia violenta e distruttiva di un centinaio di detenuti, a loro dire incolleriti per la decisione del ministero di sospendere i colloqui con i familiari per l’allerta Coronavirus. Una decisione già annunciata nei giorni e della quale la direttrice Rita Romano, in prima persona, aveva già informato i…

Continua
Coronavirus: cosa può cambiare per le carceri Cronaca 

Coronavirus: cosa può cambiare per le carceri

Novità interessanti ed inevitabili sono in arrivo anche per chi è costretto alla detenzione carceraria. La prima, a Salerno, riguarda l’arrivo nella casa circondariale di Fuorni di un mezzo diagnostico, a pressione negativa, per l’esame ed il primo trattamento dei casi sospetti di Coronavirus. Si tratta di una postazione medica mobile, messa a disposizione dell’associazione Humanitas, dotata di una stanza a pressione negativa e dello strumentario medico-sanitario utile all’analisi di chi, tra la popolazione carceraria, dovesse accusare sintomi sospetti e meritevoli di approfondimento. Ma la decisione di installare un ambiente…

Continua
Mandato d’arresto europeo per un pregiudicato dell’Agro Cronaca 

Mandato d’arresto europeo per un pregiudicato dell’Agro

Gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nocera Inferiore, hanno arrestato un pregiudicato 51 di anni, con origini calabresi e residente nell’agro nocerino, in esecuzione di un mandato di arresto europeo per una condanna definitiva emessa dall’Autorità Giudiziaria francese, Tribunale di Lione, per i reati di furto aggravato ed associazione a delinquere. L’uomo infatti risulta aver fatto parte di un’associazione criminale dedita ad una serie di furti ai danni di autotrasportatori, perpetrati lungo la rete stradale transalpina. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato condotto presso la casa…

Continua
Droga anche per le piazze ed il carcere di Salerno: operazione Carabinieri Torre Annunziata Cronaca 

Droga anche per le piazze ed il carcere di Salerno: operazione Carabinieri Torre Annunziata

I Carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip di Torre Annunziata su richiesta della locale Procura, nei confronti di 36 indagati. Sono ritenuti responsabili di detenzione e spaccio di cocaina, hashish, marijuana e droghe sintetiche nei comuni dell’area oplontina nonché in diverse città delle province di Napoli, Salerno e Messina. L’accusa per tutti è di concorso in spaccio di sostanze stupefacenti. Un’attività che gli investigatori di Torre Annunziata non esitano a definire «irrefrenabile e capillare». In 36 sono indagati dalla…

Continua
De Maio sul futuro degli edifici mondo a Salerno Cronaca 

De Maio sul futuro degli edifici mondo a Salerno

Da anni si parla della rivalutazione degli edifici mondo a Salerno, delle strutture che un tempo ospitavano il carcere maschile e femminile. L’assessore all’urbanistica, Mimmo De Maio, spiega il progetto del Comune.

Continua
Rissa in carcere, Riesame annulla l’ordinanza di arresto Cronaca 

Rissa in carcere, Riesame annulla l’ordinanza di arresto

È nulla l’ordinanza del gip del Tribunale di Salerno per l’arresto di tredici detenuti, i protagonisti della maxi-rissa del 5 aprile scorso in carcere a Salerno. A fronteggiarsi furono detenuti salernitani e napoletani. Il Riesame ha ritenuto insufficienti le fonti di prova, poco circostanziati i fatti e difficilmente individuabili – sulla sola base dell’ordinanza impugnata – i reati da ascrivere ai singoli detenuti che vennero alle mani. Si tratta di un duro colpo inferto alle indagini di Procura e forze dell’ordine, sebbene nella sostanza le cose siano andate come descritte…

Continua
Rissa in carcere, dietro il “derby” Napoli-Salerno forse c’è la droga Cronaca 

Rissa in carcere, dietro il “derby” Napoli-Salerno forse c’è la droga

Non è da escludere che possa esserci uno scontro per il controllo di una piazza di spaccio interna, dietro la rissa tra detenuti napoletani e salernitani avvenuta ad aprile in carcere a Fuorni. Anche se dalle indagini non sarebbe emerso un movente forte e caratterizzante, non si può non pensare agli ingenti sequestri di droga e cellulari che si sono susseguiti negli ultimi mesi nella casa circondariale di Salerno; l’ultimo appena la settimana scorsa, quando gli agenti penitenziari hanno scoperto addosso alla compagna di un detenuto oltre mezzo chilo tra…

Continua
Rissa in carcere, le voci registrate ad aprile per speciale #eseiprotagonista Cronaca 

Rissa in carcere, le voci registrate ad aprile per speciale #eseiprotagonista

Qualche giorno dopo la rissa tra napoletani e salernitani, una nostra troupe girò in carcere a Fuorni uno speciale, a cura di Andrea Siano, per la trasmissione #eseiprotagonista. Vi riproponiamo una sintesi delle voci che raccogliemmo proprio su quei fatti. (in onda al LiraTg)

Continua
Rissa in carcere, tredici arresti dopo i fatti del 5 aprile a Salerno Cronaca 

Rissa in carcere, tredici arresti dopo i fatti del 5 aprile a Salerno

Tredici misure cautelari per la maxi-rissa del 5 aprile scorso in carcere a Salerno. A fronteggiarsi furono detenuti salernitani e napoletani. Sono state eseguite tra le giornate di sabato ed oggi le tredici misure cautelari emesse dal gip del Tribunale di Salerno su richiesta della Procura della Repubblica nei confronti di altrettante persone, tra detenuti ed ex detenuti, tutti protagonisti in negativo della maxi-rissa scoppiata il 5 aprile scorso nella Casa Circondariale di Fuorni. Tra le accuse figurano la resistenza e la violenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, danneggiamenti e…

Continua