Voi siete qui
Morte Iolanda, la madre si professa innocente Cronaca 

Morte Iolanda, la madre si professa innocente

Immacolata Monti, la mamma della bimba di otto mesi morta a Sant’Egidio del Monte Albino, nel Salernitano, per presunti maltrattamenti, ha ribadito al gip quanto aveva già riferito al pm nel corso del precedente interrogatorio. La donna, da venerdì nel carcere a Salerno con l’accusa di omicidio pluriaggravato e maltrattamenti in famiglia in concorso con il marito, Giuseppe Passariello, al termine di un’articolata indagine che – si legge nella nota della Procura – ha “cristallizzato un grave quadro indiziario a carico dell’indagata”, è stata sottoposta all’interrogatorio di garanzia. Assistita dall’avvocato…

Continua
Passariello resta in carcere: padre bimba soffocata respinge accuse, ma il gip non gli crede Cronaca 

Passariello resta in carcere: padre bimba soffocata respinge accuse, ma il gip non gli crede

Si è difeso negando ogni addebito Giuseppe Passariello, il padre della bimba di otto mesi deceduta tra venerdì e sabato notte nell’Agro Nocerino Sarnese. Il 37enne da domenica sera è in carcere a Fuorni, per omicidio volontario aggravato, in seguito al fermo alla stazione di Salerno per un tentativo di fuga. Ieri l’uomo è comparso dinanzi al gip Luigi Levita per l’udienza di convalida, nella casa circondariale salernitana. Assistito dall’avvocato Silvio Calabrese, il 37enne si è difeso dalla pesante accusa contestata dalla Procura di Nocera Inferiore, ricostruendo quanto accaduto in…

Continua
Scandalo alla commissione tributaria: alcuni indagati vanno ai domiciliari Cronaca 

Scandalo alla commissione tributaria: alcuni indagati vanno ai domiciliari

Sono stati scarcerati e mandati ai domiciliari molti degli arrestati nell’ambito dell’inchiesta sulla corruzione alla commissione tributaria regionale. Vanno ai domiciliari consulenti ed imprenditori coinvolti nello scandalo delle sentenze pilotate alla commissione tributaria regionale. La decisione di collaborare, presa da molti indagati durante gli interrogatori di garanzia in carcere, ha spinto il gip Indinnimeo ad accogliere la richiesta di attenuazione delle misure cautelari. Dietro le sbarre resta, invece, il consulente Andrea Miranda (che non ha risposto alle domande del giudice); mentre è tornato libero il consigliere comunale di Castel San…

Continua
Ancora polemiche dopo la maxi-rissa in carcere di una settimana fa Cronaca 

Ancora polemiche dopo la maxi-rissa in carcere di una settimana fa

Continua il giro polemico sulla maxi rissa in carcere della settimana scorsa. Scatenati appaiono i sindacati dalla Polizia Penitenziaria, che chiedono da giorni un avvicendamento alla linea di comando degli agenti carcerari. Per le sigle sindacali che hanno denunciato per prime la rissa, il comandante Lancillotta non avrebbe il polso della situazione. Un’idea contestata dal gruppo dei dirigenti di polizia penitenziaria, che anzi ha rimarcato come la prontezza del comandante nel guidare i suoi uomini abbia portato a sedare la rivolta senza ulteriori e più gravi conseguenze. Ciò che colpisce,…

Continua
Carcere di Salerno, maxirissa tra detenuti. Un ferito grave, contusa la direttrice Cronaca 

Carcere di Salerno, maxirissa tra detenuti. Un ferito grave, contusa la direttrice

In una rissa tra detenuti avvenuta nel carcere di Salerno la direttrice Rita Romano è rimasta contusa mentre uno dei feriti è stato ricoverato in codice rosso. Lo rende noto il sindacato Uspp spiegando che la rissa, scoppiata in mattinata tra una ventina di carcerati appartenenti a gruppi contrapposti di salernitani e napoletani, sarebbe dovuta alla volontà di ribadire la leadership all’interno dell’istituto di pena. Le violenze si sono verificate nella prima sezione, dove sono presenti detenuti per reati comuni. La rissa è stata sedata dopo qualche ora, dal personale…

Continua
Nocera Inferiore: la Polizia esegue ordinanza di custodia cautelare in carcere per evaso dagli arresti domiciliari Cronaca 

Nocera Inferiore: la Polizia esegue ordinanza di custodia cautelare in carcere per evaso dagli arresti domiciliari

Nella giornata di ieri gli agenti del Commissariato di Nocera Inferiore hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 38enne nocerino. L’uomo, già conosciuto alle Forze dell’Ordine e già detenuto agli arresti domiciliari per un tentato furto su autovettura, nell’ultima settimana si è reso più volte responsabile di evasione per commettere altri reati contro il patrimonio.

Continua
Assistenza legale in carcere: nasce uno sportello per le case circondariali di Salerno ed Eboli Cronaca 

Assistenza legale in carcere: nasce uno sportello per le case circondariali di Salerno ed Eboli

Uno sportello sociale, in grado di semplificare la vita in carcere ai detenuti ma anche di risolvere problematiche che altrimenti crescerebbero a dismisura durante la detenzione, facendo sentire tutto il loro peso al momento del ritorno a casa. Con questo obiettivo nasce l’iniziativa delle case circondariali di Salerno ed Eboli, per uno sportello socio-legale assistenziale promosso dall’Ufficio del Garante e gestito dall’Associazione “Il faro”. Per il Garante dei detenuti campani, Samuele Ciambriello, «l’obiettivo del progetto è favorire l’orientamento ai servizi socio-assistenziali e del mondo del volontariato, oltre che aiutare i…

Continua
Tentato furto nella Z.I., tre arresti nella notte Cronaca 

Tentato furto nella Z.I., tre arresti nella notte

Tre cittadini di nazionalità marocchina autori di un tentato furto nella zona industriale di Salenro, sono stati arrestati la notte scorsa dai Carabinieri dopo un rocambolesco inseguimento. La banda aveva provato ad intrufolarsi all’interno di una ditta decidendo poi di ritirare il colpo per la presenza di una pattuglia dei Militari. I tre si sono allontanati per raggiugere un complice che li attendeva a bordo di una autovettura, con targa straniera dandosi ad precipitosa fuga. I Carabinieri si sono a quel punto posti all’inseguimento chiedendo anche il supporto di altre…

Continua
Cava de’Tirreni, poliziotti arrestano truffatore ucraino Cronaca 

Cava de’Tirreni, poliziotti arrestano truffatore ucraino

Era ricercato da diversi mesi in Ucraina per una truffa di oltre 400mila dollari, ma gli agenti della Polizia di Stato lo hanno rintracciato a Cava de’ Tirreni dove l’uomo, proveniente dalla Germania, ha pensato fermarsi nel suo viaggio verso la Grecia. Intercettato dai poliziotti, il cittadino ucraino di 46 anni è stato identificato ed arrestato per l’esecuzione di un provvedimento della magistratura ucraina. L’uomo è risultato essere ricercato per l’esecuzione di un mandato di arresto internazionale emesso dall’autorità giudiziaria ucraina dovendo lo stesso espiare sei anni di reclusione per…

Continua
Camerota, un arresto per pedopornografia Cronaca 

Camerota, un arresto per pedopornografia

Una persona di 56 anni, sposata e con figli, è stata tradotta questa mattina nel carcere di Vallo della Lucania dai carabinieri della stazione di Camerota. I militari hanno eseguito la misura cautelare su disposizione del Tribunale di Napoli nell’ambito di una indagine avviata dalla Polizia Postale per pedopornografia. L’uomo era già stato denunciato l’estate scorsa da una ragazza che segnalò di essere stata importunata tramite i social. I controlli degli agenti della polizia postale avrebbero portato al ritrovamento di file pedopornografici e foto di bambini contenuti all’interno dello smartphone…

Continua