Voi siete qui
Montesano sulla Marcellana, sequestrato caseificio abusivo Cronaca 

Montesano sulla Marcellana, sequestrato caseificio abusivo

Un caseificio abusivo è stato scoperto dai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Montesano sulla Marcellana durante il controllo in un’azienda. L’un’azienda lattiero-casearia era già destinataria di un provvedimento di chiusura per carenze igienico-sanitarie e non aveva ottemperato al provvedimento. Sequestrati 450 kg di prodotti lattiero-caseari, 17 quintali di latte, prodotti presso la struttura ed in pessimo stato di conservazione, e circa 40 kg di prodotti finiti in via di consegna ed altri 20 kg tempestivamente ritirati dal mercato. Sigilli all’intera struttura. I responsabili sono stati denunciati a piede libero…

Continua
Capaccio-Paestum, sequestro impianto di depurazione di un caseificio e denuncia del titolare Cronaca 

Capaccio-Paestum, sequestro impianto di depurazione di un caseificio e denuncia del titolare

Con l’arrivo della stagione estiva si sono intensificati i controlli ambientali, con particolare attenzione ai fenomeni di inquinamento delle risorse idriche nel territorio del Comune di Capaccio–Paestum. Le attività per il contrasto all’inquinamento ambientale hanno interessato il controllo della condotta fognaria sottostante alla Strada Provinciale 278 su richiesta della società “Paistom”, affidataria della gestione della stessa. Nelle fasi di controllo di due tombini, presenti sui pozzetti fognari, si è constatata la notevole presenza di acqua di colore biancastro ed evidenti tracce di reflui provenienti dalla lavorazione di prodotti lattiero caseari….

Continua
Evasione e corruzione AgEntrate: interrogato per ore, imprenditore La Marca racconta tutto e va ai domiciliari Cronaca 

Evasione e corruzione AgEntrate: interrogato per ore, imprenditore La Marca racconta tutto e va ai domiciliari

Dopo settimane di detenzione carceraria, l’imprenditore Gianluca La Marca ottiene i domiciliari ad Eboli, dopo aver riempito decine di pagine di verbali in una deposizione-fiume che avrebbe ampliato di molto il quadro di indagine messo a fuoco dall’interrogatorio di garanzia seguito al suo arresto. Difeso dagli avvocati Silverio Sica ed Agostino De Caro, La Marca ha spiegato come il suo Caseificio e le aziende a lui riconducibili vantassero un credito consistente nei confronti dell’erario e giammai avrebbero messo in atto una sistematica evasione fiscale così come ipotizzata dall’inchiesta che lo…

Continua