Voi siete qui
Usura a Cava de’ Tirreni: sequestrati beni a professionista metelliano Cronaca 

Usura a Cava de’ Tirreni: sequestrati beni a professionista metelliano

La Sezione Operativa D.I.A. di Salerno, in esecuzione di decreto di sequestro preventivo emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Nocera Inferiore, ha sottoposto a sequestro beni immobili intestati ad un professionista di Cava de’ Tirreni e alla consorte, entrambi coinvolti in un’attività usuraria. Le indagini sono partite dalla voce di un collaboratore di Giustizia e sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, condotte dalla Direzione Investigativa Antimafia. La coppia finita nel mirino è di Cava de’ Tirreni e si è appurato che a fronte di un…

Continua
Coronavirus, negativo ai test il bimbo di Cava. A Salerno due coniugi in autoisolamento Cronaca 

Coronavirus, negativo ai test il bimbo di Cava. A Salerno due coniugi in autoisolamento

“Gli esiti del test fatto all’Ospedale Cotugno di Napoli al bambino per il sospetto caso di Coronavirus sono fortunatamente negativi. Possiamo tirare un sospiro di sollievo. Ringrazio gli operatori del nostro presidio ospedaliero, a partire dalla dottoressa Catena, per lo splendido esempio di dedizione e professionalità. Un bacio al piccolo ed alla sua famiglia”. A mezzanotte circa, il sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli, con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook ha fatto il punto sul caso riscontrato ieri pomeriggio all’ospedale Santa Maria Incoronata dell’Olmo, quando un bambino di tre anni…

Continua
Salerno e Cava de’ Tirreni: Polizia intensifica i controlli Cronaca 

Salerno e Cava de’ Tirreni: Polizia intensifica i controlli

Controlli della Polizia nella sera di San Valentino. Un giovane, in Via Ligea a Salerno, è stato denunciato perché in possesso di un coltello a serramanico di diciotto cm. Alla vista degli agenti si è pure disfatto di una sigaretta confezionata con stupefacente ed indosso teneva una dose di cannabis. Sul Lungomare Trieste, poi, i poliziotti hanno fermato un’utilitaria che procedeva a zig zag, creando pericolo per la circolazione. La guidava un salernitano di 20 anni, completamente ubriaco. Anche sul territorio di Cava si sono svolti numerosi controlli: cinque le…

Continua
Travolto da un pino a Cava: oculista morì sul colpo Cronaca 

Travolto da un pino a Cava: oculista morì sul colpo

Tutto è accaduto rapidamente, quel maledetto giovedì mattina della settimana scorsa. Gioacchino Mollo, che stava portando a spasso il suo cane Charlie, non ha avuto neanche il tempo di rendersi conto di cosa stava accadendo. Nei due video in possesso del sostituto procuratore Federica Lo Conte, della Procura di Nocera Inferiore, la tragedia sarebbe stata ripresa da due angolazioni diverse, ma entrambi gli occhi elettronici- puntati su Viale Crispi a Cava de’ Tirreni- documenterebbero la stessa scena. Il medico oculista passa col suo cane ed il grosso pino della villa…

Continua
Servalli, sindaco di Cava: «albero controllato un mese fa» Cronaca 

Servalli, sindaco di Cava: «albero controllato un mese fa»

L’albero sradicato dal vento nella villa comunale di Cava era stato controllato un mese fa e ritenuto sicuro. È il sindaco della città metelliana, Enzo Servalli, a rivelarlo in un’intervista a LiraTv. Prima della tragedia, il Comune aveva già chiuso cimiteri e parchi per l’allerta vento.  

Continua
Muore schiacciato da albero: tragedia a Cava de’ Tirreni Cronaca 

Muore schiacciato da albero: tragedia a Cava de’ Tirreni

È un noto oculista l’uomo rimasto schiacciato stamani, poco dopo le 8, da un albero ad alto fusto crollato su viale Crispi, a due passi dal municipio di Cava de’ Tirreni. Il medico, come d’abitudine, stava portando a spasso il suo cane, quando è stato travolto da un grosso pino marittimo secolare, sradicato dalle forti raffiche di vento. L’albero faceva parte del verde pubblico della villa comunale di Cava, che il sindaco Enzo Servalli aveva fatto chiudere insieme agli altri parchi e al cimitero proprio in seguito all’allerta vento diramata dalla…

Continua
Muore schiacciato da un albero, a Cava era già successo nove anni fa Cronaca 

Muore schiacciato da un albero, a Cava era già successo nove anni fa

A Cava dè Tirreni era già successo: il 6 aprile 2011 in via Virtuoso nei pressi della Badia, a causa del forte vento un grosso ramo si staccò da una pianta travolgendo in pieno il 92enne Antonio Di Martino. L’incidente avvenne nel primo pomeriggio, Come faceva spesso, l’anziano era sceso per una passeggiata. Quel pomeriggio era in pantofole e senza documenti e fu difficile identificarlo. Solo in serata, la figlia, non vedendo il padre rientrare a casa, diede l’allarme. Di Martino, trasportato al Ruggi in gravi condizioni, morì dopo qualche…

Continua
Usura a Cava: i cinque arrestati non rispondono alle domande del gip Cronaca 

Usura a Cava: i cinque arrestati non rispondono alle domande del gip

Scena muta nell’interrogatorio di garanzia seguito agli arresti per usura. E’ quanto accaduto ieri davanti al gip Scermino, che voleva sentire le persone accusate di aver prestato soldi a strozzo ad un commerciante di Salerno con negozi anche a Cava. Domenico Caputano, Maurizio Salsano, Antonio Villone, Antonio Rupoli e Antonio Cascella si sono avvalsi della facoltà di non rispondere, davanti al gip Scermino, durante l’interrogatorio di garanzia seguito al loro arresto per usura ed estorsione aggravate dal metodo mafioso nei confronti di un commerciante d’abbigliamento con negozi a Cava de’…

Continua
Giro di usura a Cava: con denuncia gli strozzini possono essere fermati Cronaca 

Giro di usura a Cava: con denuncia gli strozzini possono essere fermati

Ciò che viene fuori dall’indagine sul giro di usura a Cava è il coraggio della vittima e la prontezza della risposta da parte dello Stato: il che dimostra che gli usurai possono essere fermati. Tutto è cominciato con un prestito di mille euro, lievitato subito- nell’arco di appena un mese- di duecento euro: moltiplicato l’interesse per un anno, fa un tasso usuraio pari al 347%. Troppo, davvero troppo per chiunque. Ed è così che il commerciante di abbigliamento con negozi a Salerno e Cava de’ Tirreni è rimasto travolto dagli…

Continua
Usura ed estorsioni: cinque arresti a Cava de’ Tirreni Cronaca 

Usura ed estorsioni: cinque arresti a Cava de’ Tirreni

Cinque usurai in manette a Cava de’ Tirreni. Li ha denunciati un commerciante, dove anni di vessazioni. Indagini della Direzione distrettuale Antimafia, che ha coordinato gli uomini della Dia. Tra gli arrestati figura anche quel Domenico Napodano già a processo per altri reati. E’ lui l’elemento chiave del giro di usura ed estorsioni, aggravate dal metodo mafioso, portato alla luce a Cava de’ Tirreni da indagini della Dia coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Determinante è stata la decisione della vittima, un commerciante di abbigliamento, di denunciare tutto. Cinque le misure…

Continua