Voi siete qui
Cessione Coda, la Salernitana valuta Sport 

Cessione Coda, la Salernitana valuta

La possibile cessione di Coda resta al centro del mercato della Salernitana. Corteggiatori ed estimatori del bomber di Cava nelle ultime ore sembrano essersi moltiplicati. L’addio di Coda non pare essere, però, così imminente. Il club granata non intende affrettare alcuna trattativa. La cessione al Benevento non è cosa fatta, perchè sull’attaccante granata si è fiondato pure il Frosinone. Tra le pretendenti ci sarebbero adesso anche Samp e Genoa. A questo punto a decidere la destinazione di Coda saranno le cifre, quelle che metteranno sul piatto le società realmente interessate…

Continua
Tormentone estivo Sport 

Tormentone estivo

Attacco da rivoluzionare o quasi per la prossima stagione di B: ovviamente tutto ruota attorno a Massimo Coda. Il bomber, che nei due campionati in granata ha firmato 33 gol, è oggetto del desiderio di parecchie squadre anche di massima serie. E’ chiaro, però, che la sua permanenza dipende da una serie di fattori. Coda, com’è noto, ha altri tre anni di contratto con la Salernitana, che però dalla sua cessione potrebbe guadagnare un bel tesoretto da reinvestire sul mercato, puntando, come sbandierato a più riprese dalla società su giovani…

Continua
Coda è il “genio” della B Sport 

Coda è il “genio” della B

Massimo Coda è il genio della Serie B: l’attaccante granata è stato premiato ieri sera in occasione dei B Best Awards, gli oscar della cadetteria. Il bomber di Cava ha ricevuto il premio Red Bull B Best per la categoria “genio”. L’evento si è tenuto nello scenario dei Magazzini Generali di Milano e ha visto la partecipazione di giocatori e dirigenti delle squadre del campionato di B. Alcuni degli oscar sono scaturiti da criteri oggettivi, il capocannoniere (Pazzini – Verona) e il giocatore più presente (Andrade – Verona), altri invece…

Continua
52 reti in due anni, ma i Gemelli del Gol potrebbero lasciare Salerno Sport 

52 reti in due anni, ma i Gemelli del Gol potrebbero lasciare Salerno

Avere un contratto in essere per un calciatore è sicuramente una garanzia importante dal punto di vista professionale, ma (nel calcio moderno) non è sinonimo di riconferma automatica. Il discorso vale per i giocatori che andranno a scadenza a giugno 2018 (Bernardini, Perico e Tuia sono in odore di rinnovo, Donnarumma (finito nel mirino dell’Avellino) e Schiavi potrebbero essere ceduti, sono in bilico i vari Della Rocca, Zito, Joao Silva, Iliadis), ma anche per qualcuno che ha il contratto addirittura fino al 2020. E’ il caso di Massimo Coda. Dopo…

Continua
Coda e Rosina tra i 18 finalisti del Red Bull B-Best Awards Sport 

Coda e Rosina tra i 18 finalisti del Red Bull B-Best Awards

In Serie B i playoff sono ancora in corso sono e, terminata la regular season, la stagione di Serie B 2016-2017 attende l’ultimo verdetto, quello che porterà nell’olimpo del calcio italiano l’ultima squadra cadetta. In attesa di conoscere la terza compagine che l’anno prossimo giocherà in Serie A, il contest Red Bull B-Best Awards ha già i suoi finalisti. Sono 18, suddivisi in quattro categorie e sono stati selezionati grazie ai voti dei tifosi. E tra loro ci sono anche due giocatori della Salernitana, Alessandro Rosina e Massimo Coda. Ancora…

Continua
Coda, 33 gol in due stagioni Sport 

Coda, 33 gol in due stagioni

Massimo Coda chiude il suo secondo campionato di serie B a quota 16 gol, riuscendo così a migliorare il risultato raggiunto lo scorso anno, quando al termine della stagione regolare di reti ne aveva segnate 15. Aggiungendo anche le due marcature dei playout con il Lanciano, i gol di Coda in maglia granata diventano 33 in tutto. Il bomber di Cava è stato tra i protagonisti principali del campionato disputato dalla Salernitana. Superatele difficoltà iniziali della passata stagione, in cui l’ex del Parma aveva necessità di una fase di rodaggio,…

Continua
Salernitana e il colpo di… Coda Sport 

Salernitana e il colpo di… Coda

Stasera ultima gara di campionato per la Salernitana A Perugia per vincere. Non sarà facile ma è l’obiettivo che deve porsi la Salernitana. Anche se un successo in terra umbra potrebbe non significare molto in classifica. È l’ultima partita di una stagione che quasi certamente stasera passerà agli archivi per i granata. La strada per i playoff ormai è strettissima e quasi impraticabile. Per raggiungere gli spareggi promozione ci vorrebbe una combinazione di risultati dalla percentuale di riuscita molto bassa. Un po’ come fare 6 al superenalotto. Meglio allora non…

Continua
Coda: uomo derby Sport 

Coda: uomo derby

All’andata aveva saltato il match al Partenio Lombardi, causa squalifica, nella sfida del girone di ritorno, invece, ha lasciato la sua impronta su Salernitana – Avellino: Massimo Coda è indubbiamente l’uomo copertina del derby. Il suo gol ha fatto letteralmente esplodere l’Arechi: «All’andata non è stato piacevole saltare il derby – commenta -, quando sono stato espulso nella partita col Carpi, il mio primo pensiero era andato alla partita con l’Avellino, alla quale non avrei preso parte, per questo ci tenevo in un certo qual modo a riscattarmi». E’ anche…

Continua
Attacco a secco, due reti segnate nellle ultime cinque gare Sport 

Attacco a secco, due reti segnate nellle ultime cinque gare

La Salernitana nelle ultime dieci giornate ha alzato il muro difensivo ma, viceversa, non è riuscita ad avere continuità di rendimento in fase offensiva: i numeri parlano di tre reti incassate e nove segnate, di queste, soltanto due in cinque partite. Dalla sfida con il Cittadella a quella con il Bari, i granata hanno trovato la via del gol solo contro il Latina, collezionando ben tre pareggi a reti inviolate. Nelle precedenti cinque gare, invece, la squadra di Bollini di reti ne aveva siglate ben sette. L’attacco granata è di…

Continua
Donnarumma resta un rebus irrisolto anche per Bollini Sport 

Donnarumma resta un rebus irrisolto anche per Bollini

Il 9 aprile del 2016 contro il Latina segnò il suo decimo gol stagionale, poco dopo la doppietta rifilata al Bari. La Salernitana era in piena rimonta, grazie alla cura Menichini, e quelli che sarebbero stati ribattezzati i “gemelli del gol”, Donnarumma e Coda, stavano trascinando i granata. Il torrese, in particolare, dopo un avvio di campionato complicato, con Torrente che lo vedeva solo esterno da tridente e non seconda punta, stava mostrando le cose migliori vicino alla porta, come accaduto l’anno prima a Teramo, quando s’era laureato capocannoniere della…

Continua