Voi siete qui
Ospedale Ruggi: dopo servizi LiraTv, si corre ai ripari per Oculistica e PMA Cronaca 

Ospedale Ruggi: dopo servizi LiraTv, si corre ai ripari per Oculistica e PMA

Ci sono volute 48 ore e ben quattro servizi giornalisti di LiraTv per spingere i vertici dell’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno a tentare di rimettere su un binario più corretto la procedura per creare, al Terzo Piano della Torre Cuore, il doppio reparto di Cardiochirurgia da affidare al dottor Enrico Coscioni. Rimangono perplessità per il futuro di Oculistica Pediatrica e Centro anti-infertilità. Da quel che apprendiamo da fonti qualificate, è stato un pomeriggio lungo e complesso, quello di ieri all’Ospedale Ruggi d’Aragona. Le foto pubblicate ad ora di pranzo dalla…

Continua
Centro PMA al Ruggi ridotto per fare spazio al doppione di Cardiochirurgia Cronaca 

Centro PMA al Ruggi ridotto per fare spazio al doppione di Cardiochirurgia

La smentita che l’Ospedale Ruggi d’Aragona fa diramare sul rischio chiusura del centro di procreazione medicalmente assistita, oltre che timida, è in realtà una seconda notizia: perché non solo conferma il forte ridimensionamento del centro anti-infertilità, ma anche l’urgenza di consegnare all’ex consigliere regionale e cardiochirurgo Enrico Coscioni un reparto creato ad hoc, con lo sdoppiamento della divisione di Cardiochirurgia nella Torre Cuore dell’azienda ospedaliera. Non solo: il fatto che il manager pro tempore del Ruggi preferisca non rilasciare interviste sul tema, denota un certo imbarazzo che, per carità, capiamo:…

Continua
Il caso Teramo, precedenti per PMA non autorizzata. Il Ruggi rischia Cronaca 

Il caso Teramo, precedenti per PMA non autorizzata. Il Ruggi rischia

L’autorizzazione dell’allora sindaco di Salerno Vincenzo De Luca è datata 23 marzo 2011, come recita il timbro sul documento che il primo cittadino firma nella primavera di quell’anno per dare il via libera al centro di procreazione medicalmente assistita presso l’Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Un’autorizzazione necessaria, leggi alla mano, perché per allestire i locali del centro anti-infertilità bisogna fare un cambio di destinazione d’uso funzionale compensativo all’interno dell’azienda, che l’allora direttore generale Attilio Bianchi predispone chiedendo all’allora sindaco De Luca di procedere con verifiche ed autorizzazioni….

Continua
Ruggi: ridimensionato centro Pma per far spazio a reparto Coscioni Cronaca 

Ruggi: ridimensionato centro Pma per far spazio a reparto Coscioni

Il centro di procreazione medicalmente assistita dell’Ospedale Ruggi d’Aragona rischia la chiusura, dopo la decisione di ridimensionare il centro diretto dal dottor Giorgio Colarieti nei locali autorizzati nella Torre Cardiologica. Il motivo è presto spiegato: le stanze della Torre dov’è stato finora il Centro anti-infertilità servono al reparto di Cardiochirurgia d’elezione diretto dal dottor Enrico Coscioni, creato con lo sdoppiamento della vecchia divisione di Cardiochirurgia affidata al dottor Severino Iesu. L’effetto della decisione è immediato: la data è quella del 15 gennaio. La conseguenza è il venir meno dei requisiti…

Continua