Finanza e Corte dei Conti sulle Luci d’Artista: il Comune difende la correttezza delle procedure

Il danno erariale ipotizzato dalla Corte dei Conti è pari al 10% della spesa totale per le ultime tre edizioni di Luci d’Artista. Degli 850mila euro individuati sulla scorta di indagini della Guardia di Finanza, dovranno rispondere i tre dipendenti comunali raggiunti all’invito a contro-dedurre rispetto alle accuse. «Nulla di nuovo», secondo il presidente della giunta regionale, Vincenzo De Luca; che invita ad aspettare l’evolversi degli eventi, ricordando come quella degli affidamenti diretti sia «storia vecchia». La Regione Campania, in tutta questa storia, sarebbe parte lesa. Mentre il Comune di…

Continua