Voi siete qui
Ecoballe: bando della Regione per rimozione da cinque siti Cronaca 

Ecoballe: bando della Regione per rimozione da cinque siti

Intanto la Regione Campania conclude «l’ultima gara prevista nel programma regionale di rimozione delle ecoballe. Sono stati aggiudicati 5 lotti per un importo di cinquanta milioni di euro. Sono interessati alla totale rimozione i siti di Capua (località Brezze), Santa Maria La Fossa (località Pozzo Bianco), Serre (località Persano), Battipaglia (area Stir), Nocera Inferiore (Beton Cave). Sono così coperti da appalto di rimozione tutti i siti per complessive 4.300.000 tonnellate. Tutte le ecoballe giacenti in Regione dopo il disastro dell’emergenza risalente agli anni duemila, sono coperte da affidamento ad operatori economici…

Continua
De Luca su roghi rifiuti: «a Battipaglia non c’erano ecoballe» Cronaca 

De Luca su roghi rifiuti: «a Battipaglia non c’erano ecoballe»

Sui roghi di Battipaglia interviene anche il presidente della giunta regionale, Vincenzo De Luca, che spiega: «in quel sito non c’erano ecoballe». Poi la precisazione: «la gestione del ciclo dei rifiuti compete ad Enti d’Ambito e società provinciali». (intervista completa al LiraTg)

Continua
Ecoballe, l’allarme dell’Europa: «In Campania rimozione a rilento» Cronaca 

Ecoballe, l’allarme dell’Europa: «In Campania rimozione a rilento»

Il comitato dei ministri del Consiglio d’Europa manifesta “preoccupazione” perché solo “una minima parte delle ecoballe accumulate prima del 2009″ in Campania sono state rimosse e, pertanto, “sollecita le autorità italiane ad attuare senza ulteriori ritardi il piano per rimuovere questo tipo di rifiuti”. Nel 2012 la Corte di Strasburgo aveva condannato e multato l’Italia per aver costretto i cittadini di Somma Vesuviana a vivere per mesi tra i sacchetti di immondizia che si accumulavano sulle strade, in seguito all’emergenza rifiuti che la Regione ha conosciuto tra il 1994 e…

Continua
Vincenzo De Luca: “a Caserta iniziativa propagandistica, la Terra dei Fuochi è altrove” Cronaca 

Vincenzo De Luca: “a Caserta iniziativa propagandistica, la Terra dei Fuochi è altrove”

Il presidente della Regione Campania attacca il Governo e dice: “investiamo 1 miliardo di euro nei rifiuti” Non usa giri di parole Vincenzo De Luca che attacca frontalmente il Governo sulla questione rifiuti. “Abbiamo assistito ad una campagna di mistificazione e strumentalizzazione politica inaccettabile che crea un danno d’immagine enorme per la nostra regione”. Così in serata il presidente della Regione Campania nella conferenza stampa successiva al protocollo d’intesa sulla Terra dei Fuochi firmato nel pomeriggio a Caserta dal Governo Conte. “Oggi la Terra dei Fuochi non è in Campania…

Continua
Battipaglia: tornata quasi normale situazione piazzali dell’ex Tmb Cronaca 

Battipaglia: tornata quasi normale situazione piazzali dell’ex Tmb

E’ tornata pressoché normale la situazione presso l’ex Stir di Battipaglia. I piazzali sono quasi vuoti, grazie alla ripresa delle linee di lavorazione nell’inceneritore di Acerra, anche se il pericolo di un’emergenza rifiuti non può dirsi mai alle spalle del tutto. Revocato lo stato di agitazione dopo l’accordo siglato con Ecoambiente e valido fino al 2020, i lavoratori di buona lena hanno caricato le ecoballe di immondizia trattata e stabilizzata sui camion in direzione Acerra, liberando progressivamente quei piazzali che fino a qualche giorno fa preoccupavano, saturi al punto da…

Continua
Ecoambiente: tritovagliatore di Battipaglia torna alla normalità, nonostante i problemi Cronaca 

Ecoambiente: tritovagliatore di Battipaglia torna alla normalità, nonostante i problemi

Si torna piano piano alla normalità operativa nel tritovagliatore di Battipaglia, ma i nodi della vicenda Ecoambiente sono tutt’altro che sciolti. C’è un intero capannone da svuotare, a quanto pare, nei pressi del tritovagliatore di Battipaglia. Ma i piazzali, almeno quelli, sarebbero in gran parte liberi ed i camion provenienti dai Comuni salernitani hanno potuto scaricare. Così, anche nelle città, la raccolta della frazione secca ed indifferenziata dei rifiuti è ricominciata, dopo i ritardi dei giorni scorsi. Gli 86 operai stanno facendo un gran lavoro, nonostante lo stato d’agitazione proclamato…

Continua