Voi siete qui
Sos edili, “riaprite i cantieri” Curiosità 

Sos edili, “riaprite i cantieri”

Grandi opere ferme al palo, l’edilizia ha bisogno di un rilancio: anche a Salerno, così come in 100 piazze d’Italia, questa mattina, i lavoratori di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil hanno manifestato sotto palazzo di Governo in piazza Amendola per chiedere il rilancio del settore delle costruzioni per far ripartire l’intero paese. Tra opere incompiute e opere non cantierizzate quotidianamente si perdono centinaia di euro e si rischiamo decine e decine di posti di lavoro.

Continua
Domani a Roma, manifestazione sindacati edili su crisi del settore costruzioni Cronaca 

Domani a Roma, manifestazione sindacati edili su crisi del settore costruzioni

«In piazza a Roma per accendere i riflettori sullo scandalo delle opere pubbliche sul nostro territorio» – scrive Patrizia Spinelli della Feneal Uil Salerno, alla vigilia della manifestazione degli edili. I numeri sono impietosi: «circa 1 miliardo non speso e una perdita prevista di oltre 1.500 posti di lavoro nel 2019; che si aggiungono ai circa 50.000 che il comparto ha già lasciato per strada, rispetto ai livelli pre-crisi». «Rilanciare il settore per rilanciare il Paese» è lo slogan con il quale domani i lavoratori delle costruzioni scenderanno in piazza…

Continua
Lunedì congresso della Feneal Uil a Salerno Cronaca 

Lunedì congresso della Feneal Uil a Salerno

Il XVII congresso provinciale della Feneal Uil sarà aperto dalla relazione introduttiva del Segretario Generale Patrizia Spinelli. Al Grand Hotel saranno presenti esponenti del mondo istituzionale, economico e produttivo; delle associazioni di categoria e delle altre organizzazioni sindacali.« Sarà l’occasione – afferma Patrizia Spinelli – per fare il punto della situazione nella quale versa l’edilizia in provincia di Salerno. I dati – di fonte Cassa edile – ci dicono con chiarezza che siamo in una fase di tracollo delle costruzioni in provincia di Salerno. Gli indicatori della massa salariale evidenziano…

Continua
Sindacati edili a Napoli per una crisi senza fine Cronaca 

Sindacati edili a Napoli per una crisi senza fine

Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, chiedono interventi immediati Quarantamila addetti in meno e tremila aziende scomparse. Sono i dati spietati della Cassa Edile della Campania dal 2010 ad oggi. Numeri che certificano con estrema chiarezza la crisi di un settore che stenta a riprendersi. Nonostante un lieve incremento nel primo semestre di quest’anno, i sindacati denunciano una realtà allarmante. Mobilitazione a Napoli delle Federazioni Regionali di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil per sostenere il rilancio del settore delle costruzioni. Dieci giorni fa c’era stata un’altra manifestazione…

Continua
Cantieri fermi: edili lanciano allarme da Bari. Presente Feneal Uil Cronaca 

Cantieri fermi: edili lanciano allarme da Bari. Presente Feneal Uil

Il dramma dei lavoratori dell’edilizia arriva fino a Bari, alla manifestazione interregionale sulla crisi del settore, uno dei più colpiti dalla contrazione recessiva. Tra i delegati, quelli della Feneal Uil di Salerno, guidati da Patrizia Spinelli. La mobilitazione di oggi è un ulteriore tentativo di invitare le istituzioni a fare qualcosa per evitare che migliaia di operai perdano ogni speranza di occupazione stabile. In provincia di Salerno i lavoratori dell’edilizia sono diventati invisibili. Nessuno si interessa della loro sorte: Provincia e Comuni appaiono fermi ed incapaci di articolare un piano…

Continua
Presidio sindacati e lavoratori Tecnis a Roma: ricevuti dal ministro Calenda Cronaca 

Presidio sindacati e lavoratori Tecnis a Roma: ricevuti dal ministro Calenda

Si apre uno spiraglio importante nella vertenza Tecnis che mette in pericolo anche il cantiere di Porta Ovest a Salerno. Era cominciato con l’appello disperato dei lavoratori, il presidio organizzato dai sindacati degli edili davanti alla sede romana del ministero per lo sviluppo economico. Ieri la vertenza Tecnis potrebbe aver impresso un’accelerata decisiva o quantomeno un punto di svolta, se è vero che a ricevere la delegazione di operai e sindacati è stato direttamente il ministro Calenda. Un primo obiettivo è stato raggiunto: spingere il governo ad attivarsi rispetto al paradosso…

Continua