Voi siete qui
Battipaglia: l’8 settembre evacuazione per brillamento ordigno bellico Cronaca Curiosità 

Battipaglia: l’8 settembre evacuazione per brillamento ordigno bellico

Il brillamento dell’ordigno bellico rinvenuto in un terreno messo a coltura, A Battipaglia, qualche settimana fa, è previsto per domenica 8 settembre. Il piano approntato dalla Prefettura di Salerno organizza un’evacuazione parziale della città, nella parte interessata dal raggio potenziale dell’onda d’urto di una eventuale esplosione. Sulla scorta della relazione fatta dagli artificieri dell’Esercito, è stato predisposto un piano per la messa in sicurezza dell’area interessata dalle operazioni di brillamento. Si inizia all’alba di domenica 8 settembre, intorno alle 5, con l’evacuazione di circa 30mila persone, Ospedale incluso. La Protezione…

Continua
Battipaglia, ritrovato ordigno bellico. Riunione in Prefettura Cronaca 

Battipaglia, ritrovato ordigno bellico. Riunione in Prefettura

Allo studio il piano di evacuazione Si è svolta stamani, presso questa Prefettura, una riunione di coordinamento finalizzata a pianificare le attività connesse alla bonifica di un ordigno bellico, di provenienza anglosassone, rinvenuto all’interno di un fondo agricolo nel comune di Battipaglia. Dai primi approfondimenti è emerso che l’ordigno presenta un innesco-spoletta particolare di tipo a scoppio ritardato, che non ne consente il trasferimento ad altra sede, pertanto le operazioni di bonifica si svolgeranno necessariamente sul posto. Poiché nel raggio di evacuazione ricadono numerosi servizi ed infrastrutture, compreso l’ospedale “Santa…

Continua
In caso di eruzione del Vesuvio i pompeiani sarebbero evacuati via mare da Salerno Curiosità 

In caso di eruzione del Vesuvio i pompeiani sarebbero evacuati via mare da Salerno

In caso di eruzione del Vesuvio gli abitanti di Pompei sarebbero trasferiti in Sardegna. L’evacuazione avverrebbe via mare, attraverso il porto di Salerno, con imbarcazioni coordinate dalla Protezione Civile regionale sarda. Lo prevede il piano di evacuazione del comune dell’Agro che, in base alle disposizioni del capo della Protezione Civile, deve sottoscrivere degli appositi protocolli di intesa per gestire l’eventuale rischio vulcanico. Per questo oggi, al Comune di Pompei, è stata convocata una prima riunione anche alla presenza dei delegati della Protezione Civile regionale della Sardegna, dell’amministrazione comunale della città…

Continua