Voi siete qui
Ex Cotoniere, sito in sicurezza. Ma la magistratura indaga Cronaca 

Ex Cotoniere, sito in sicurezza. Ma la magistratura indaga

L’odore nauseabondo ed il bruciore agli occhi che avevano fatto scattare l’allarme sabato notte non si avvertono più. L’ex deposito delle Cotoniere a Fratte, dismesso dagli anni ’70, e al cui interno erano presenti rifiuti solidi e liquidi che avevano interessato anche il vicino fiume Irno con forti rischi di inquinamento batteriologico è adesso in sicurezza. Ci sono volute circa 10 ore e l’intervento di Vigili del fuoco, carabinieri, tecnici dell’Arpac, uomini delle Polizie Municipali di Salerno e Pellezzano e della Protezione Civile per capire se la sostanza – una…

Continua
Ex Cotoniere, rifiuti in un deposito e nel fiume Irno Cronaca 

Ex Cotoniere, rifiuti in un deposito e nel fiume Irno

C’è voluta una notte intera di lavoro per recuperare il materiale inquinante e per mettere in sicurezza la zona. È durato circa 10 ore l’intervento dei Vigili del Fuoco di Salerno in un ex deposito delle Cotoniere a Fratte, dismesso dagli anni ’70. Al suo interno erano presenti rifiuti solidi e liquidi che avevano interessato anche il vicino fiume Irno con forti rischi di inquinamento batteriologico. Sul posto i carabinieri, l’Arpac, gli uomini delle Polizie Municipali di Salerno e Pellezzano e della Protezione Civile. L’intervento dei Vigili del Fuoco è…

Continua
Fiume Irno come risorsa, l’impegno di Legambiente Cronaca 

Fiume Irno come risorsa, l’impegno di Legambiente

Ambientalisti e volontari al lavoro per ripulire le sponde del fiume Ultima domenica di febbraio dedicata al fiume Irno con “Puliamo il mondo”. A Salerno ambientalisti e volontari si armano di scope, palette e tutto il necessario per la pulizia delle sponde del corso d’acqua. Non solo un gesto simbolico ma anche un’azione concreta per sensibilizzare l’opinione di cittadini ed istituzioni. Perché, come capita in molte città europee attraversate da un fiume, l’Irno potrebbe essere una risorsa da sfruttare per Salerno. Legambiente immagina una passeggiata dal parco dell’Irno fino al…

Continua