Liber@mante, da detenuto a informatico

Sono 14 i detenuti coinvolti nel progetto Liber@mante che, con un corso di 24 ore, dedicato alla struttura maschile e femminile del carcere di Salerno, punta tutto sulla alfabetizzazione informatica. I detenuti avranno la possibilità di utilizzare e di apprendere i programmi informatici di base perché l’uso del computer può contribuire al loro percorso di reinserimento nella vita pubblica . A sostenere il percorso di reinserimento lavorativo, attraverso il rafforzamento delle loro competenze digitali, c’è anche la Regione Campania che sta accompagnando questo ed altri progetti volti  a  stimolare la creatività e…

Continua