Voi siete qui
Cori e fiori bianchi ai funerali di Melissa Cronaca 

Cori e fiori bianchi ai funerali di Melissa

Ogni parola sembra fuori luogo da lunedì 7 ottobre, quando Melissa s’è accasciata in classe al Liceo Da Vinci. Anche oggi, per raccontare il suo funerale, si fa fatica a trovare la giusta misura per non scadere nella retorica. Poche sequenze ci mostrano il dolore di un’intera comunità, quella di San Mango Piemonte, le lacrime di amici, parenti, l’inconsolabile solitudine dei genitori e del fratello. Silenzio, lacrime ma anche tanti applausi per la sfortunata Melissa. Palloncini bianchi, striscioni, magliette e chiesa gremita per l’ultimo addio, nella cerimonia officiata dal vicario…

Continua
Nel pomeriggio, A San Mango Piemonte, i funerali della studentessa morta in classe al Liceo Da Vinci Cronaca 

Nel pomeriggio, A San Mango Piemonte, i funerali della studentessa morta in classe al Liceo Da Vinci

Ieri il riscontro diagnostico in Ospedale ha escluso patologie pregresse. Una crisi cardiaca fulminante, capace di innescare un collasso cardiocircolatorio talmente rapido da non offrire scampo. E’ così che sarebbe morta la studentessa del Liceo Da Vinci, accasciatasi lunedì mattina in classe, mentre era alla lavagna per un esercizio di matematica. Il riscontro diagnostico effettuato ieri dall’equipe di anatomopatologia dell’Ospedale Ruggi d’Aragona conferma il decesso per una crisi cardiaca, esclude l’aneurisma cerebrale e nega pure l’esistenza di altre patologie o malformazioni congenite. La ragazza, in ogni caso, sarebbe andata incontro…

Continua
Melissa: è stato il cuore Cronaca 

Melissa: è stato il cuore

Il professore Pio Zeppa – dirigente della UOC di anatomia patologica dell’Aou Ruggi – e la sua equipe hanno parlato con i genitori di Melissa La Rocca, dopo aver effettuato tutte le indagini necessarie per stabilire la causa della morte improvvisa dell’adolescente. E così, seduta nella camera ardente allestita nell’ampia sala alla sinistra dell’ingresso dell’obitorio dell’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, la famiglia ha ottenuto le risposte che cercava: il cuore ha ceduto, e qualsiasi intervento non avrebbe potuto salvarla. Di più: “Quel malfunzionamento cardiaco era così ben celato che solo…

Continua
D’Angelo (Ordine Medici): “più prevenzione ma la medicina non è onnipotente” Cronaca 

D’Angelo (Ordine Medici): “più prevenzione ma la medicina non è onnipotente”

Sulla tragica scomparsa della giovane Melissa, il presidente dell’Ordine dei Medici di Salerno Giovanni D’Angelo parla dell’importanza della prevenzione ma dice anche “la medicina non è onnipotente”.

Continua