Voi siete qui
Salerno, auto si capovolge sul lungomare di Mercatello Cronaca 

Salerno, auto si capovolge sul lungomare di Mercatello

Tanto spavento ma nessuna grave conseguenza per l’incidente che ha visto coinvolto un uomo che ha perso il controllo della sua autovettura che ribaltata su un fianco sul lungomare di Mercatello all’altezza del McDonald. La dinamica è ancora tutta da chiarire, visto che nessun altro veicolo è risultato coinvolto nell’incidente. Il conducente, trasportato in ospedale, ha riportato ferite non gravi e escoriazioni

Continua
Spari nella zona orientale di Salerno: la Polizia lavora in silenzio ma avrebbe una pista Cronaca 

Spari nella zona orientale di Salerno: la Polizia lavora in silenzio ma avrebbe una pista

Spari a Mercatello: la Squadra Mobile della Questura di Salerno lavora nel silenzio, ma potrebbe esserci una svolta nelle indagini su cui si sa pochissimo. Ci sarebbe una pista per far luce sugli spari in Via Lazzarelli, a due passi dal Parco del Mercatello. Secondo quanto riportato dal Mattino oggi in edicola, la Polizia avrebbe accompagnato in ospedale un uomo originario di Giffoni Valle Piana, per una ferita d’arma da fuoco. Le sue condizioni sarebbero buone, il colpo lo avrebbe preso di striscio. Di dettagli, però, ce ne sono pochissimi,…

Continua
Il mistero degli spari a Mercatello: si parte dal rinvenimento di sei bossoli Cronaca 

Il mistero degli spari a Mercatello: si parte dal rinvenimento di sei bossoli

Sei bossoli e nulla più. Da questi pochi elementi, e da una segnalazione anonima, partono le indagini per capire chi abbia sparato ieri in pieno giorno a Mercatello, ad est di Salerno. Si tinge sempre più di giallo la storia degli spari al parco del Mercatello. La squadra Mobile della Questura, subentrata nelle indagini alle Volanti intervenute per prime sul posto ieri pomeriggio, sta visionando le registrazioni di alcune telecamere di videosorveglianza presenti in zona. Da queste immagini si spera di ricavare qualcosa in più su una storia che rimane…

Continua
La riqualificazione dell’ex pastificio Amato si chiama “Molino Nuovo” Curiosità 

La riqualificazione dell’ex pastificio Amato si chiama “Molino Nuovo”

Un museo, una scuola, e un parco verde. Sono i primi elementi che emergono dal progetto del Molino Nuovo, ossia la riqualificazione di tutta l’area dell’ex pastificio Antonio Amato di via Picenza a Salerno. E’ stato realizzato dallo studio di architettura e di design Architetti Artigiani Anonimi che punta al recupero di un edificio ben noto e riconoscibile della città di Salerno. Qui, è prevista la nascita di un complesso polifunzionale– un fronte commerciale di circa 200 metri lineari lungo via Parmenide – che ospita spazi abitativi, commerciali e culturali, realizzato integrando archeologia industriale, architettura contemporanea, paesaggio…

Continua
Salerno, installazione docce sulle spiagge libere di Torrione e Mercatello Cronaca 

Salerno, installazione docce sulle spiagge libere di Torrione e Mercatello

Il Comune di Salerno sta provvedendo, con l’intervento degli operai della Salerno Sistemi, all’installazione di docce pubbliche sulle spiagge libere cittadine. Un servizio reso ai bagnanti per rendere ancora più piacevole e confortevole la permanenza sugli arenili cittadini. Le docce pubbliche sono entrate in funzione presso le spiagge libere di Torrione e Mercatello. Il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli accompagnato dall’Assessore all’Ambiente Caramanno e da un gruppo di consiglieri comunali, ha svolto stamani una ricognizione agli impianti incontrando anche alcuni bagnanti che hanno molto apprezzato l’iniziativa. L’Amministrazione Comunale confida in…

Continua
Sentenza per il crac Amato: pubblicate le motivazioni Cronaca 

Sentenza per il crac Amato: pubblicate le motivazioni

Tornano in cronaca le alterne vicende dalla saga degli Amato e dello storico pastificio fallito qualche anno fa. Ora è la pubblicazione delle motivazioni della sentenza sul crac a fare notizia. Poco più di un centinaio di pagine, nelle quali i giudici del Tribunale di Salerno spiegano perché hanno deciso di condannare imprenditori, politici e professionisti per una bancarotta tra le più incredibili degli ultimi decenni, visto che il pastificio Amato non è entrato in crisi per una contrazione di mercato, tutt’altro; semmai per condotte dissipative censurate prima in sede…

Continua