Voi siete qui
Alla scuola Monterisi una giornata con Ezio Bosso Curiosità 

Alla scuola Monterisi una giornata con Ezio Bosso

Pianista, compositore, direttore d’orchestra: sono tante le sfaccettature musicali di Ezio Bosso che arriva a Salerno per fare e parlare di musica. Domani sera sarà mpegnato con l’Orchestra Filarmonica del Verdi in un concerto al Massimo Cittadino ma questa mattina ha scelto di incontrare gli studenti della scuola media Monterisi che vanta, da molti anni ormai, un’orchestra sinfonica che rappresenta il fiore all’occhiello dell’istituto. Un artista che incanta con la sua musica  e la sua arte, ma anche con la sua grande battaglia personale contro una malattia inesorabile. La musica come…

Continua
Il San Matteo di Clemente Tafuri donato ad Addis Abeba Cronaca 

Il San Matteo di Clemente Tafuri donato ad Addis Abeba

Il quadro fu realizzato dal pittore salernitano nel 1936 San Matteo fu il primo a portare la parola di Gesù ad Addis Abeba. Ecco perché il Comune di Salerno decise, nell’anno in cui l’Etiopia divenne una colonia italiana, di donare un quadro con l’immagine dell’apostolo alla cattedrale di Addis Abeba. L’opera, dalle dimensioni imponenti, fu realizzata dal pittore salernitano Clemente Tafuri. Nel 1936 la tela alta sei metri e larga quattro attraversò via Roma, che all’epoca costeggiava il mare, accompagnata da migliaia di persone. Dal porto di Salerno il quadro…

Continua
Furto alla scuola Monterisi, colpo basso a docenti e studenti Cronaca 

Furto alla scuola Monterisi, colpo basso a docenti e studenti

Danno da diverse migliaia di euro Hanno rubato circa 150 dispositivi tra notebook e tablet. Insieme agli apparecchi elettronici si sono portati via anche la serenità di studenti e docenti e forse anche un pezzo di futuro. Perché sui dispositivi c’erano i programmi utilizzati dagli alunni per seguire le lezioni. Il furto alla scuola Monterisi di Salerno, oltre all’ingente danno economico, è un vero e proprio colpo al cuore. Il rischio è che per l’inizio del prossimo anno scolastico non ci siano tablet e notebook indispensabili per sviluppare i programmi…

Continua