Voi siete qui
Primo maggio, gli auspici dei sindacalisti di Cgil, Cisl e Uil Cronaca 

Primo maggio, gli auspici dei sindacalisti di Cgil, Cisl e Uil

Salerno ospiterà il “1 MayDay Festival”, richiamando il termine riconosciuto quale segnale internazionale per indicare un’immediata necessità di soccorso in caso di emergenza. E, in tema di lavoro, il territorio salernitano ne sta affrontando diverse di emergenze, non a caso alla conferenza stampa di presentazione dell’evento hanno presenziato alcuni colleghi del vecchio corso del quotidiano La Città, per tenere alta l’attenzione sulla vertenza che li riguarda.

Continua
Sessa (Cgil) sulle morti bianche: “bisogna investire in sicurezza” Cronaca 

Sessa (Cgil) sulle morti bianche: “bisogna investire in sicurezza”

Per abbassare il numero di morti sul lavoro bisogna investire sulla sicurezza. Ne è convinto Arturo Sessa, segretario provinciale della Cgil di Salerno.

Continua
Morti bianche, le cifre del 2019 e la reazione dell’Anmil Cronaca 

Morti bianche, le cifre del 2019 e la reazione dell’Anmil

Solo oggi 4 morti e due feriti. nei primi mesi dell’anno 121 vittime “Siamo a pochi giorni dalla Giornata mondiale della Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro indetta dall’ILO per il prossimo 28 aprile e dalla Festa del 1° maggio dedicata al Lavoro e contare ben 4 morti e 2 feriti gravi nella giornata odierna (stando a quanto emerge dai media da noi rassegnati) rappresenta per noi uno schiaffo alla credibilità di quanto sulla carta sembra si stia facendo e dimostra quanto siano diventate sempre meno credibili le motivazioni…

Continua
Inail: +10% di morti sul lavoro rispetto al 2017 Cronaca 

Inail: +10% di morti sul lavoro rispetto al 2017

A livello regionale spiccano i 27 casi in più in Campania Sono state 1.133, 104 in più rispetto al 2017 (+10,1%) le denunce di morte sul lavoro. Lo rende noto l’Inail, che nella sezione “Open Data” del sito, pubblica i dati aggiornati al 31 dicembre scorso. In quasi tutti i mesi del 2018 il numero delle denunce di casi mortali è stato superiore rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente: tra questi spicca, in particolare, agosto, con 132 decessi contro i 78 dell’agosto 2017 (quasi il 70% in più), alcuni dei…

Continua
Primo semestre 2017: 473 le vittime sul lavoro in Italia secondo l’Inail Cronaca 

Primo semestre 2017: 473 le vittime sul lavoro in Italia secondo l’Inail

Non si arresta il fenomeno:  Roma, Torino, Pescara e Milano le province dove si verificano più incidenti. Si continua a morire lavorando. Secondo l’ultima elaborazione dei dati INAIL effettuata dagli esperti dell’Osservatorio Sicurezza di Vega Engineering, è tragico il bilancio degli infortuni sul lavoro in Italia nel primo semestre 2017: 473 le vittime registrate, di cui 337 nell’esercizio delle proprie funzioni e 136 andando o tornando dagli uffici, dalle fabbriche, dai cantieri. Nella graduatoria nazionale, le regioni che contano il maggior numero di vittime in occasione di lavoro sono l’Emilia…

Continua