Voi siete qui
Centosettantamila incidenti d’auto in Italia (nel 2018) Cronaca 

Centosettantamila incidenti d’auto in Italia (nel 2018)

Al nord maggiore concentrazione di incidenti tra le 7 e le 8 del mattino, al sud si registrano numeri più elevati tra le 18 e le 19. Istat ed Aci pubblicano i dati sull’incidentalità relativi al 2018. Sono più di 170mila gli incidenti stradali che si sono verificati in Italia nel corso del 2018. Per la precisione 172.553 con lesioni a persone, che hanno causato 3.334 decessi e 242.919 feriti. Rispettivamente 472 incidenti, 9 morti e 665 feriti, in media, ogni giorno. A censirli ci hanno pensato Aci e Istat,…

Continua
Fonderie Pisano: rinviata al 16 aprile udienza su morti sospette. Scioperano i penalisti Cronaca 

Fonderie Pisano: rinviata al 16 aprile udienza su morti sospette. Scioperano i penalisti

Rinviata al 16 aprile prossimo l’udienza davanti al gup del Tribunale di Salerno riguardo la presunta connessione tra le morti per tumore a Fratte e la presenza inquinante delle Fonderie Pisano. Il rinvio è motivato dall’astensione degli avvocati penalisti, come già anticipato ieri dal nostro telegiornale. Il 16 aprile sarà discussa la richiesta d’archiviazione formulata dal sostituto procuratore Roberto Penna. E’ il titolare del fascicolo di indagine scaturito dalle denunce di alcuni residenti e del comitato Salute e Vita. In una lettera alla Procura erano denunciate almeno duecento morti sospette…

Continua
Fonderie Pisano; nesso morti-inquinamento: domani il gup di Salerno su richiesta archiviazione accuse Cronaca 

Fonderie Pisano; nesso morti-inquinamento: domani il gup di Salerno su richiesta archiviazione accuse

Per quello che potremmo chiamare il filone “Penna” delle indagini sulle Fonderie Pisano, dal nome del magistrato titolare del fascicolo, domani potrebbe essere un giornata decisiva. Sciopero degli avvocati penalisti permettendo, dovrebbe tenersi davanti al gup del Tribunale di Salerno l’udienza sulla richiesta di archiviazione formulata dal pm della Procura Roberto Penna. Alla base dell’istanza, il sostituto procuratore incaricato del filone sulle morti sospette nei dintorni delle Fonderie Pisano, annota che non c’è prova scientifica del nesso di causalità, in merito ai decessi per neoplasie tumorali che si presumeva fossero…

Continua
Incidente mortale tra Eboli e Roccadaspide: morti due diciottenni Cronaca 

Incidente mortale tra Eboli e Roccadaspide: morti due diciottenni

Due diciottenni sono morti in un incidente stradale la notte scorsa sulla statale 166 degli Alburni che collega Eboli a Roccadaspide. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, l’auto con a bordo i due ragazzi poco dopo la mezzanotte avrebbe invaso la corsia opposta andandosi a scontrare con un’altra vettura proveniente dal senso opposto. I due diciottenni sono morti sul colpo. Gli occupanti l’altra vettura, marito e moglie, sono rimasti feriti e sono stati trasportati all’ospedale di Battipaglia. I vigili del fuoco del distaccamento di Eboli hanno lavorato per tutta la…

Continua
Sbarco migranti a Salerno, arrivano 26 donne morte Cronaca 

Sbarco migranti a Salerno, arrivano 26 donne morte

Sulla nave Cantabria anche numerosi minori Il viaggio della speranza e di una nuova vita diventa in questo caso il viaggio della morte per molte donne. Ci sono anche ventisei cadaveri a bordo della nave spagnola Cantabria attraccata stamane al Molo 3 gennaio. È la prima volta che arriva a Salerno un numero così alto di morti. Rispetto ai precedenti sbarchi al porto salernitano, è questa la novità più rilevante che segna il triste destino di chi disperatamente cerca un futuro migliore. L’immagine dei tanti carri funebri presenti sulla banchina…

Continua
L’uso di sigarette nei casi di cancro accertati nella zona delle Fonderie Pisano Cronaca 

L’uso di sigarette nei casi di cancro accertati nella zona delle Fonderie Pisano

La relazione tecnica fornita alla Procura non accerta il nesso causale tra morti e polveri dell’opificio Le morti e le malattie per tumori e patologie neoplastiche nella zona delle Fonderie Pisano riguardano sempre fumatori. Un aspetto fondamentale che incide sulla valutazione dell’eventuale nesso causale tra le polveri emanate dall’opificio e i casi segnalati. Va comunque avanti l’indagine della Procura di Salerno dopo le denunce di attivisti e residenti. C’è quindi sempre un consumo considerevole di sigarette come filo conduttore dei casi di morte registrati a Fratte e nella valle dell’Irno….

Continua