Voi siete qui
Medico indagato per omicidio volontario, si temono altri casi Cronaca 

Medico indagato per omicidio volontario, si temono altri casi

«Che Dio te ne renda merito» dice un medico al telefono. E’ il 18 gennaio 2018 e pochi minuti prima in un appartamento di Battipaglia un 28enne, gravemente malato, è appena passato ad altra vita. A provocare la sua morte con una dose di midazolam un medico, ora indagato per omicidio volontario. Il professionista fa visita al ragazzo dopo la chiamata dei padre che chiede un intervento per sedare il figlio. In quel momento i carabinieri stanno ascoltando le conversazioni dei medici del distretto sanitario 64 di Eboli. «E’ proprio…

Continua
Cannavale “Al distretto Asl 64 di Eboli il lavoro era un optional” Cronaca 

Cannavale “Al distretto Asl 64 di Eboli il lavoro era un optional”

«MANCANZA DI RISPETTO VERSO LE ISTITUZIONE» COSI’ IL PROCURATORE LUIGI CANNAVALE DEFINISCE IL COMPORTAMENTO DEGLI UNDICI INDAGATI FINITI NELL’INCHIESTA CONDOTTA DEI CARABINIERI DEL NAS. CANNAVALE ESPRIME RAMMARICO PER L’UTERIORE DOLORE PROVOCATO ALLA FAMIGLIA DEL GIOVANE MORTO A SEGUITO DELL’INIEZIONE LETALE.

Continua
Inietta farmaco letale, medico accusato di omicidio. Altri 11 indagati Cronaca 

Inietta farmaco letale, medico accusato di omicidio. Altri 11 indagati

Avrebbe provocato il decesso di un giovane mediante la somministrazione di un un farmaco letale. L’accusa per il dirigente medico, finito agli arresti domiciliari, è di omicidio volontario, ma la Procura di Salerno gli contesta anche truffa ai danni del Servizio Sanitario Nazionale, peculato, falso e cessione di farmaci ad effetto stupefacente. Accusati di questi reati, nella stessa inchiesta, condotta dai carabinieri del Nas di Salerno, risultano indagati, e per questo sospesi dalla professione per 12 mesi, altri tre dirigenti medici, tre infermieri professionali, tre operatrici addette all’assistenza dei pazienti…

Continua
Inchiesta dei Nas, gli indagati infedeli all’amministrazione di appartenenza Cronaca 

Inchiesta dei Nas, gli indagati infedeli all’amministrazione di appartenenza

«Gli indagati avevano un rapporto di totale infedeltà con l’amministrazione di appartenenza». Questo il commento del colonnello Vincenzo Maresca, comandante del Gruppo Tutela della Salute Italia Meridionale, e del maggiore Vincenzo Ferrara, alla guida dei Nas di Salerno. I due ufficiali hanno condotto l’inchiesta che vede undici persone indagate. Si tratta di medici ed altre figure professionali in servizio presso il distretto 64 di Eboli.

Continua
Eboli: truffe e strane morti, undici misure cautelari Cronaca 

Eboli: truffe e strane morti, undici misure cautelari

I carabinieri del Nas hanno eseguito una ordinanza cautelare nei confronti di 4 dirigenti medici, 3 infermieri professionali, 3 operatrici addette all’assistenza ed 1 agente tecnico, dipendenti dell’Asl di Salerno ed in servizio presso L’Unità operativa medicina del dolore del distretto 64 di Eboli. I reati contestati sono omicidio, truffa ai danni del servizio sanitario nazionale, peculato, falso e cessione di farmaci ad effetto stupefacente. Uno dei medici indagati avrebbe provocato la morte di un giovane affetto da una grave patologia somministrandogli una dose di un  medicinale letale.  

Continua
Nas: chiusa una macelleria abusiva nell’Agro. 28 quintali di carne sequestrata Cronaca 

Nas: chiusa una macelleria abusiva nell’Agro. 28 quintali di carne sequestrata

Nel quadro dei servizi di prevenzione e controllo destinati a garantire la sicurezza alimentare e la tutela del consumatore, sono stati avviati specifici piani di verifica nel periodo estivo, durante il quale le condizioni climatiche possono elevare il rischio di possibili tossinfezioni alimentari. In tale ambito, il NAS di Salerno ha eseguito una serie di controlli ispettivi individuando nella provincia un’azienda di sezionamento e lavorazione carni, risultata totalmente abusiva e priva dei minimi requisiti di sicurezza igienico sanitaria. Al termine degli accertamenti, condotti unitamente al personale tecnico della ASL di…

Continua
Via i sigilli al Bogart: è a norma di legge Curiosità 

Via i sigilli al Bogart: è a norma di legge

Chiuso per un sequestro conservativo dei NAS Sono stati tolti i sigilli al Bogart, una delle discoteche storiche di Salerno sequestrato il 27 maggio scorso dopo un controllo dei Carabinieri nell’ambito di un’operazione più generale per i controlli sulla cosiddetta Movida. Il locale di Via Rafastia riapre perché a norma di legge. La proprietà del Bogart, attraverso i propri tecnici e i propri avvocato, chiarisce: «Il locale ha i requisiti previsti dal decreto ministeriale 19 agosto 1996. In merito l’osservazione del funzionario dei vigili del fuoco intervenuto versata nel sequestro conservativo…

Continua
Neonato ustionato al Ruggi: si riunisce la commissione per i provvedimenti disciplinari Cronaca 

Neonato ustionato al Ruggi: si riunisce la commissione per i provvedimenti disciplinari

Si riunisce oggi la commissione disciplinare dell’azienda ospedaliero-universitaria di Salerno, per valutare gli eventuali provvedimenti da adottare nei confronti di coloro che si sono resi responsabili delle ustioni su un neonato durante il primo lavaggio. Sotto la lente ci sono il primario del reparto di neonatologia, una puericultrice ed una allieva. Le sanzioni vanno dalla sospensione all’allontanamento dal reparto, fino all’assegnazione ad altre mansioni passando per la rimozione dall’incarico. Rimane incomprensibile l’intera dinamica di quanto accaduto: la puericultrice che si distrae per rispondere ad una telefonata (si dice di lavoro),…

Continua
Fipronil: Asl sequestra uova ad Atena Lucana ma rischi ridotti per la salute Cronaca 

Fipronil: Asl sequestra uova ad Atena Lucana ma rischi ridotti per la salute

Sequestro di uova contaminate da fipronil ad Atena Lucana, in provincia di Salerno. I medici veterinari dell’Asl Salerno hanno trovato le uova, già imballate, all’interno di un deposito all’ingrosso. E’ risultato che le uova erano state, dapprima, campionate in provincia di Napoli. I controlli da parte dei servizi veterinari proseguiranno su tutto il territorio salernitano al fine di garantire la sicurezza alimentare dei prodotti di origine animale. Dai controlli sul caso fipronil in tutta Italia sono otto sinora i campioni risultati contaminati e 91mila i chili di uova sequestrati in…

Continua