Voi siete qui
Indagine fiamme gialle-Corte dei Conti su nomine Asl Salerno. Alcuni accusati: «svista grossolana» Cronaca 

Indagine fiamme gialle-Corte dei Conti su nomine Asl Salerno. Alcuni accusati: «svista grossolana»

Ha fatto molto rumore l’indagine fiamme gialle-Corte dei conti sulle nomine all’Asl di Salerno. Ma secondo gli indagati tutto si basa su una svista grossolana. Secondo alcuni degli ex dirigenti dell’Asl di Salerno finiti sul banco degli accusati per danno erariale, alla base delle contestazioni formulate dalla Corte dei Conti e dalla Guardia di Finanza vi sarebbe un grossolano errore. Una svista, poiché non si sarebbe tenuto conto del blocco del turn over negli anni presi in esame, ovvero il lasso temporale compreso tra il 2012 ed il 2018. Sarebbe…

Continua
Vicenda Ruggi: la Regione revoca il dg Cantone. No a Coscioni primario Cronaca 

Vicenda Ruggi: la Regione revoca il dg Cantone. No a Coscioni primario

Ora è ufficiale: la Regione Campania ha inviato la Pec con cui revoca il direttore generale del Ruggi d’Aragona, l’avvocato Nicola Cantone, che stamani ha passato le consegne al direttore sanitario Nicola Silvestri. Si consuma l’ultimo passaggio di una vicenda politica complessa, emersa ieri ma maturata nei giorni scorsi. Tra gli ultimi atti del direttore Cantone, la nomina di quattro primari- datata 2 novembre- tra cui i due dirigenti dei reparti di Cardiochirurgia d’urgenza e Cardiochirurgia d’elezione. Nel primo caso si tratta del dott. Severino Iesu, nel secondo caso del…

Continua
Sanità: pressioni per nomine, a giudizio Enrico Coscioni Cronaca 

Sanità: pressioni per nomine, a giudizio Enrico Coscioni

Il consigliere di de Luca è accusato di tentata concussione E’ stato rinviato a giudizio per tentata concussione il delegato alla sanità campana Enrico Coscioni, al termine dell’udienza preliminare che si è conclusa nel primo pomeriggio. A deciderlo il gup Federica Colucci che ha anche fissato la prima udienza per il prossimo 6 ottobre. Il gup ha accolto la richiesta di rinvio a giudizio formulata in aula dal pm Giancarlo Novelli, titolare dell’inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Alfonso D’Avino. L’accusa si riferisce a presunte e indebite pressioni nei confronti di…

Continua