Voi siete qui
Spari a Cava, indagini chiuse Cronaca 

Spari a Cava, indagini chiuse

La Procura di Nocera Inferiore ha chiuso le indagini sulla sparatoria avvenuta dell’ospedale di Cava dè Tirreni. Gli indagati sono un 71enne ed un 30enne, accusati di lesioni personali. Gli inquirenti hanno ricostruito la dinamica di quanto successo il 21 ottobre nel piazzale del nosocomio. Stando alla ricostruzione dei carabinieri, il professore in pensione avrebbe esploso un colpo all’indirizzo dell’anziano che con il figlio 30enne si era recato al pronto soccorso. Il figlio della vittima, vedendo il padre a terra, si scagliò con il 71enne, riuscendo poi a sfilargli la…

Continua
Pontecagnano, rottweiler azzanna un bimbo Cronaca 

Pontecagnano, rottweiler azzanna un bimbo

Sfiorata la tragedia ieri sera a Pontecagnano dove un bimbo di 8 anni è stato azzannato da un rottweiler mentre era in strada con i familiari. Il bimbo è stato morso ai genitali e agli arti inferiori: il cane gli ha strappato i tessuti ferendolo gravemente. posto un’ambulanza del Vopi. Il piccolo è stato trasportato urgentemente in codice rosso all’ospedale di Salerno. Ricoverato in chirurgia pediatrica è stato sottoposto ad un intervento per la ricostruzione dei tessuti.

Continua
Spari a Cava, Carabinieri al lavoro sulla dinamica Cronaca 

Spari a Cava, Carabinieri al lavoro sulla dinamica

Stanno meglio e non sono in pericolo di vita le persone rimaste ferite nel pomeriggio finito a pistolettate nel piazzale dell’Ospedale di Cava de’ Tirreni. La dinamica degli spari è abbastanza chiara: molto meno, invece, quanto sarebbe accaduto immediatamente prima. Pare, infatti, che il padre del medico aggredito da un infermiere al Pronto Soccorso prima di recarsi al Santa Maria dell’Olmo e sparare all’aggressore del figlio abbia raggiunta la casa dell’infermiere, parlando con la moglie. Le due famiglie, da quanto risulta, si conoscevano. Ma quello che non è chiaro è…

Continua
Spari in Ospedale a Cava: ancora piantonato al Ruggi il prof “pistolero” Cronaca 

Spari in Ospedale a Cava: ancora piantonato al Ruggi il prof “pistolero”

Ricoverati negli Ospedali di Salerno e Cava de’ Tirreni ci sono i tre protagonisti della lite finita a colpi di pistola al pronto soccorso del Santa Maria dell’Olmo. Rimane piantonato al Ruggi, agli arresti, dov’è ricoverato per una ferita d’arma da fuoco alla caviglia, il professore in pensione che- prima di essere ferito a sua volta – ha sparato contro l’uomo che aveva aggredito il figlio medico. Sempre al nosocomio di Via San Leonardo c’è l’uomo contro il quale il professore ha esploso due colpi di pistola: è l’infermiere che…

Continua
Spari in ospedale a Cava de’ Tirreni. I Carabinieri arrestano una persona e ne denunciano un’altra Cronaca 

Spari in ospedale a Cava de’ Tirreni. I Carabinieri arrestano una persona e ne denunciano un’altra

Arrivano le prime misure, scaturite dalla ricostruzione dei fatti accaduti ieri pomeriggio al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria dell’Olmo di Cava de’ Tirreni. Il pomeriggio da Far West al pronto soccorso di Cava de’ Tirreni ha almeno due responsabili e sono i destinatari delle prime due misure adottate dai Carabinieri, dopo la ricostruzione della dinamica dei fatti. A finire in manette è il padre del medico aggredito, poco prima degli spari, da un uomo che pretendeva di stazionare nell’area dov’era in osservazione un congiunto. Ad essere denunciato, invece, è il…

Continua
Sparatoria pronto soccorso Cava de’ Tirreni, Polichetti (Fials): «Si apra un dibattito su chi entra negli ospedali. Chiedo comitato sicurezza» Cronaca 

Sparatoria pronto soccorso Cava de’ Tirreni, Polichetti (Fials): «Si apra un dibattito su chi entra negli ospedali. Chiedo comitato sicurezza»

«La decisione dei vertici del Ruggi di fare chiarezza su quanto accaduto a Cava de’ Tirreni mi fa ben sperare». Così Mario Polichetti, sindacalista della Fials Salerno, interviene sulla sparatoria avvenuta nei locali del Pronto soccorso dell’ospedale di Cava de’ Tirreni. «I protocolli di sicurezza sono partiti immediatamente: questo è bene, anche se il nodo legato su chi entra negli ospedali deve essere sempre oggetto di dibattito per un aggiornamento continuo», continua Polichetti. «Si è evitato il peggio solo grazie al pronto intervento di guardie giurate e forze dell’ordine, ma…

Continua
Incidente in motorino, non ce l’ha fatta Antonio Cronaca 

Incidente in motorino, non ce l’ha fatta Antonio

Dopo nove giorni di agonia, ieri sera all’ospedale Ruggi di Salerno è morto Antonio Liguori. Il 23enne, originario del centro storico di Salerno, era rimasto coinvolto nell’incidente avvenuto nella notte tral’11 e il 12 ottobre in via de Marinis, sulla strada collega Vietri sul Mare a Cava dè Tirreni. Il ragazzo era in compagnia di un amico. Stando una prima ricostruzione, lo scooter sul quale viaggiavano proveniente da una frazione si stava immettendo sulla strada principale quando, in prossimità di uno stop, si sono scontrati con un’auto che procedeva verso il…

Continua
Ospedale di Eboli, oltre 18 milioni di finanziamento Cronaca 

Ospedale di Eboli, oltre 18 milioni di finanziamento

Prima visita ufficiale del direttore generale dell’Asl Salerno, Mario Iervolino, al presidio ospedaliero di Eboli. La visita, svoltasi in mattinata, arriva pochi giorni dopo l’annuncio dei due finanziamenti regionali destinati all’adeguamento antisismico e funzionale delle strutture dell’ospedale ebolitano e relativo ampliamento con realizzazione di un nuovo edificio (polo per le emergenze) per un totale finanziato di oltre 18mln di Euro. Ad accompagnarlo il sindaco di Eboli, Massimo Cariello, ed il consigliere regionale Franco Picarone.  

Continua
Studentessa morta, riscontro diagnostico in Ospedale a Salerno Cronaca 

Studentessa morta, riscontro diagnostico in Ospedale a Salerno

Per stabilire come sia morta la studentessa sedicenne del Da Vinci è necessario un riscontro diagnostico, ovvero un esame a cura delle divisioni di medicina legale e anatomopatologia dell’Ospedale Ruggi, dove si trova la salma della ragazza. Precisiamo subito che non si tratta di un’autopsia, poiché il corpo della studentessa è stato liberato ieri pomeriggio dal magistrato della Procura di Salerno, una volta accertato che il decesso era avvenuto per cause naturali e non per apparenti fattori esterni. Il riscontro diagnostico sarebbe stato chiesto dai familiari della sedicenne, per capire…

Continua
Ospedale Ruggi: Cgil incontra i commissari e strappa promesse sui concorsi Cronaca 

Ospedale Ruggi: Cgil incontra i commissari e strappa promesse sui concorsi

La carenza di personale nell’azienda Ruggi ha raggiunto livelli drammatici, per cui la CGIL saluta con soddisfazione l’annuncio della triade commissariale di voler procedere ad assunzioni a tempo indeterminato mediante la realizzazione in tempi brevi di due procedure concorsuali: Un concorso per infermieri riservato al Ruggi Un concorso per OSS da svolgersi in collaborazione con l’ASL di Salerno La Cgil ricorda di aver sollecitato la velocizzazione delle procedure per il concorso già bandito da mesi per tecnici di laboratorio ed ora chiede di rimpiazzare anche altre figure carenti (logopedisti, fisioterapisti,…

Continua