Voi siete qui
Cacciatore ucciso, figlio deferito per omicidio colposo Cronaca 

Cacciatore ucciso, figlio deferito per omicidio colposo

Sembrava una battuta di caccia come tante con padre e figlio insieme ed invece la tragedia si nascondeva dietro al cespuglio. Pensando che lì ci fosse un cinghiale, il più giovane ha sparato. Mai avrebbe potuto immaginare così facendo di uccidere il padre che si era posizionato proprio dietro il cespuglio in attesa di avvistare un cinghiale. L’uomo di 55 anni, colpito al basso addome, non ce l’ha fatta. È morto in poco tempo sul posto, prima dell’arrivo dei soccorritori che non hanno potuto fare altro che accertare il decesso….

Continua
Uomo ucciso per sbaglio dal figlio, i due erano a caccia di cinghiali Cronaca 

Uomo ucciso per sbaglio dal figlio, i due erano a caccia di cinghiali

Un uomo di 55 anni viene sparato per sbaglio dal figlio durante una battuta di caccia e perde la vita. L’incidente è accaduto sulle montagne di Sicignano degli Alburni. I due erano a caccia di cinghiali. Ad un certo punto il padre si era appostato in una zona nascosta. Il figlio, sentendo un rumore e vedendo muoversi del fogliame, ha pensato che lì ci fosse un cinghiale e ha sparato colpendo il padre. Nonostante l’intervento del 118 e l’allarme lanciato dal figlio, per il 65enne non c’è stato nulla da…

Continua
Agropoli, l’autopsia chiarirà le cause della morte in mare del giovane Biagio Cronaca 

Agropoli, l’autopsia chiarirà le cause della morte in mare del giovane Biagio

Aveva la passione per il mare, al punto tale che gli amici della Lega Navale lo consideravano la loro mascotte. Ma proprio in mare ha perso la vita. Biagio, 15 anni, è morto annegato ad Agropoli, sotto gli occhi del padre. La tragedia è avvenuta ieri pomeriggio nelle acque antistanti il locale porto turistico. Secondo una prima ricostruzione dei fatti la vittima si sarebbe tuffata dalla sua imbarcazione, un natante a vela di sette metri, quando la forte corrente lo avrebbe trascinato al largo, forse anche in seguito ad un…

Continua
Morte Iolanda, la madre si professa innocente Cronaca 

Morte Iolanda, la madre si professa innocente

Immacolata Monti, la mamma della bimba di otto mesi morta a Sant’Egidio del Monte Albino, nel Salernitano, per presunti maltrattamenti, ha ribadito al gip quanto aveva già riferito al pm nel corso del precedente interrogatorio. La donna, da venerdì nel carcere a Salerno con l’accusa di omicidio pluriaggravato e maltrattamenti in famiglia in concorso con il marito, Giuseppe Passariello, al termine di un’articolata indagine che – si legge nella nota della Procura – ha “cristallizzato un grave quadro indiziario a carico dell’indagata”, è stata sottoposta all’interrogatorio di garanzia. Assistita dall’avvocato…

Continua
Caso Jolanda, arrestata anche la madre per concorso in omicidio pluriaggravato Cronaca 

Caso Jolanda, arrestata anche la madre per concorso in omicidio pluriaggravato

Colpo di scena nelle indagini sulla morte della piccola Jolanda, la bimba di appena otto mesi deceduta, come emerso dall’autopsia, per ripetuti maltrattamenti nella notte tra il 21 e il 22 giugno a Sant’Egidio del Monte Albino, in provincia di Salerno. Questa mattina, infatti, è stata arrestata, su disposizione del pm Roberto Lenza, la madre, Immacolata Monti, indagata, dalla Procura di Nocera Inferiore, per omicidio pluriaggravato e maltrattamenti in famiglia in concorso con il marito Giuseppe Passariello, già rinchiuso nel carcere di Salerno dal 23 giugno con l’accusa di omicidio volontario aggravato. La donna è…

Continua
Rigopiano, multato il papà di Stefano per aver rotto i sigilli dell’area della tragedia Cronaca 

Rigopiano, multato il papà di Stefano per aver rotto i sigilli dell’area della tragedia

Lui si difende su Fb: “Ho solo portato dei fiori dov’è morto mio figlio”. Alessio Feniello, padre di Stefano, una delle 29 vittime del disastro dell’Hotel Rigopiano di Farindola (di cui ricorre il secondo anniversario il 18 gennaio prossimo), è stato condannato dal gip del tribunale di Pescara a pagare una multa di 4.550 euro, per avere violato, il 21 maggio scorso, i sigilli giudiziari apposti per delimitare l’area nella quale si verificò la tragedia. La sentenza di condanna emessa dal giudice Elio Bongrazio, su richiesta del pm Salvatore Campochiaro,…

Continua
Calcio, momento importante per l’attaccante della Salernitana Lamin Jallow Sport 

Calcio, momento importante per l’attaccante della Salernitana Lamin Jallow

Prima lo Spezia, per ritrovare il gol perduto. Poi la nazionale, per un match che non avrà rilevanza ai fini della classifica (visto che il suo Gambia è già stato eliminato dalla corsa alla Coppa d’Africa). Quindi un evento ben più importante: ad inizio dicembre, infatti, l’attaccante granata diventerà per la prima volta padre, ad appena 23 anni. E’ un momento delicato per il giovane attaccante africano. Fino a questo momento l’avvio della sua esperienza a Salerno si è rivelato più complicato del previsto. Il gambiano è sceso in campo…

Continua