Voi siete qui
Pma Ruggi: il dramma dei pazienti dopo la riduzione degli spazi. La testimonianza di una donna Cronaca 

Pma Ruggi: il dramma dei pazienti dopo la riduzione degli spazi. La testimonianza di una donna

Da giorni ci stiamo occupando della decisione dei vertici dell’Ospedale Ruggi di creare un reparto doppione di Cardiochirurgia al terzo piano della Torre Cuore. Com’è ormai noto, ciò avviene a discapito dell’ambulatorio di oculistica pediatrica e soprattutto della piena funzionalità del centro per la procreazione medicalmente assistita. A subire le conseguenze di questa scelta, persone che per aver curato o dover curare un tumore necessitano di assistenza per preservare la fertilità e la possibilità di avere un figlio. Il più delle volte, si tratta di una corsa contro il tempo….

Continua
Doppia Cardiochirurgia: le preoccupazioni della Cgil fp di Salerno Cronaca 

Doppia Cardiochirurgia: le preoccupazioni della Cgil fp di Salerno

Anche la CGIL Funzione Pubblica rappresenta alla struttura commissariale del Ruggi la forte preoccupazione per il futuro del centro di procreazione assistita di primo livello. Un progetto – tra l’altro – riconosciuto dalla Regione Campania e sostenuto da finanziamenti regionali. Ora che il commissario Vincenzo D’Amato ha scelto di allestire in quei locali il doppio di Cardiochirurgia da consegnare al dottore Enrico Coscioni, non si capisce come ciò sia compatibile con l’individuazione di quegli spazi come la naturale continuità con la sala operatoria di ginecologia. Finora, ricorda la Cgil a…

Continua
Ospedale Ruggi: non si ferma la “corsa” per la seconda Cardiochirurgia Cronaca 

Ospedale Ruggi: non si ferma la “corsa” per la seconda Cardiochirurgia

Continua a tempi di record l’allestimento del secondo reparto di Cardiochirurgia all’Ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno. Una vera e propria “corsa contro il tempo” per consegnare la divisione sdoppiata dal piano ospedaliero al nuovo primario ed ex consigliere regionale Enrico Coscioni. Gli spazi prescelti, com’è ormai noto, sono quelli del terzo piano della Torre Cuore: con buona pace dell’ambulatorio di Oculistica Pediatrica, trasferito accanto alla Medicina Nucleare nonostante il pericolo di radiazioni ionizzanti; e con la riduzione della metà del centro di procreazione medicalmente assistita (da autorizzare nuovamente secondo la…

Continua
Ospedale Ruggi: perché è importante salvare la procreazione medicalmente assistita Cronaca 

Ospedale Ruggi: perché è importante salvare la procreazione medicalmente assistita

L’accusa del Tribunale dei diritti del malato centra il bersaglio grosso: «l’azienda ospedaliera universitaria di Salerno tiene più ai primari che ai pazienti», dichiara Margaret Cittadino. Detta così può apparire demagogica, ma l’affermazione assume fondamento se si osserva quanto accade in questi giorni per creare entro febbraio il secondo reparto di Cardiochirurgia al terzo piano della Torre Cuore. La decisione del vertice del Ruggi, infatti, si accompagna all’assegnazione di venti posti letto al nuovo reparto diretto dal dottore Coscioni; posti letto che vengono sottratti alla Medicina Generale, il che potrebbe…

Continua
Centro PMA al Ruggi ridotto per fare spazio al doppione di Cardiochirurgia Cronaca 

Centro PMA al Ruggi ridotto per fare spazio al doppione di Cardiochirurgia

La smentita che l’Ospedale Ruggi d’Aragona fa diramare sul rischio chiusura del centro di procreazione medicalmente assistita, oltre che timida, è in realtà una seconda notizia: perché non solo conferma il forte ridimensionamento del centro anti-infertilità, ma anche l’urgenza di consegnare all’ex consigliere regionale e cardiochirurgo Enrico Coscioni un reparto creato ad hoc, con lo sdoppiamento della divisione di Cardiochirurgia nella Torre Cuore dell’azienda ospedaliera. Non solo: il fatto che il manager pro tempore del Ruggi preferisca non rilasciare interviste sul tema, denota un certo imbarazzo che, per carità, capiamo:…

Continua
Il caso Teramo, precedenti per PMA non autorizzata. Il Ruggi rischia Cronaca 

Il caso Teramo, precedenti per PMA non autorizzata. Il Ruggi rischia

L’autorizzazione dell’allora sindaco di Salerno Vincenzo De Luca è datata 23 marzo 2011, come recita il timbro sul documento che il primo cittadino firma nella primavera di quell’anno per dare il via libera al centro di procreazione medicalmente assistita presso l’Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona. Un’autorizzazione necessaria, leggi alla mano, perché per allestire i locali del centro anti-infertilità bisogna fare un cambio di destinazione d’uso funzionale compensativo all’interno dell’azienda, che l’allora direttore generale Attilio Bianchi predispone chiedendo all’allora sindaco De Luca di procedere con verifiche ed autorizzazioni….

Continua
Un’ambulanza PMA nel parco mezzi dell’Humanitas Salerno Curiosità 

Un’ambulanza PMA nel parco mezzi dell’Humanitas Salerno

Una nuova ambulanza attrezzata dell’Humanitas è entrata in servizio in questi giorni presso la sede dell’associazione che opera nel comparto del Primo Soccorso e dell’assistenza socio sanitaria. Si tratta di una unità speciale medico avanzata, con un particolare allestimento interno, che garantisce immediata assistenza ai feriti e offre le stesse prestazioni di una corsia di ospedale nella sua piena efficienza Un’ambulanza PMA nel parco mezzi dell’Humanitas Salerno Un’ambulanza innovativa, che garantisce immediata assistenza ai feriti e offre le prestazioni di un’unità mobile di rianimazione, da oggi arricchisce la dotazione dell’Humanitas…

Continua