Voi siete qui
Mercato San Severino: depuratore Costa ancora sotto accusa Cronaca 

Mercato San Severino: depuratore Costa ancora sotto accusa

Tiene ancora banco, a Mercato San Severino, la vicenda del depuratore Costa, additato per le emissioni nauseabonde già denunciate da alcuni residenti alla magistratura nocerina. Quella del depuratore Costa di Mercato San Severino è una storia vecchia. Contestato fin dalla nascita, oggetto più volte di inchieste giudiziarie con tanto di sequestri, balza ciclicamente agli onori della cronaca per presunti fenomeni di mala-gestio o per i miasmi che esala soprattutto nella stagione calda. E’ vero anche che l’attenzione sul depuratore forse non è costante come dovrebbe essere e da questo punto…

Continua
Ottiene il reddito di cittadinanza dichiarando il falso. Truffatore scoperto a San Valentino Torio Cronaca 

Ottiene il reddito di cittadinanza dichiarando il falso. Truffatore scoperto a San Valentino Torio

Il truffatore è stato scoperto e denunciato a San Valentino Torio. E’ uno dei primi casi in Italia. Pur di intascare il reddito di cittadinanza che non gli spettava, un uomo di 67 anni ha pensato bene di dichiarare il falso all’ufficio anagrafe del suo Comune. E’ accaduto a San Valentino Torio, dove dopo una rapidissima indagine, i Carabinieri coordinati dalla Procura di Nocera Inferiore hanno incastrato l’anziano accertando gli elementi della truffa. In pratica l’uomo aveva dichiarato all’anagrafe di non risiedere con alcuni componenti del suo nucleo familiare- i…

Continua
Truffa all’Inps e all’Agenzia Entrate: Riesame annulla ordinanza gip Cronaca 

Truffa all’Inps e all’Agenzia Entrate: Riesame annulla ordinanza gip

Il Riesame ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare che aveva portato ai domiciliari diverse persone per una truffa all’Inps e all’Agenzia delle Entrate. Liberi perché non ci sarebbero sufficienti indizi di colpevolezza. Liberi perché fra loro non può sussistere vincolo associativo, considerando che gli enti che rappresentavano erano e sono autonomi. Sarebbe questo il nucleo fondante la decisione con la quale il Tribunale del Riesame ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare che aveva messo ai domiciliari molte persone per una truffa all’Inps. Tornano liberi Aniello Massaro, Pierpaolo Porzio, Pietro Mosca,…

Continua
Le indagini che hanno portato al sequestro di beni di Ciro Barba e di sua moglie mettono a fuoco i vasti interessi dell’imprenditore nocerino Cronaca 

Le indagini che hanno portato al sequestro di beni di Ciro Barba e di sua moglie mettono a fuoco i vasti interessi dell’imprenditore nocerino

Molti dei prestanome scelti da Ciro Barba per le società a lui riconducibili neanche sapevano di essere intestatari di quote. Né che dovessero occuparsi- sulla carta- di costruzioni o agroalimentare. In tanti casi, anzi, le persone scelte non avevano alcuna esperienza in quei settori. Secondo la Procura di Nocera e la Guardia di Finanza, Barba aveva studiato un meccanismo per evitare di incorrere nelle interdittive antimafia. Condannato per associazione camorristica e poi riabilitarlo, pagava dazio per essere figlio di Giuseppe Barba, detto ‘o flaviano, esponente della Nco. Assessore al Comune…

Continua
Frode carosello nell’agro: dalle intercettazioni la verità sulle fatture false e l’Iva evasa Cronaca 

Frode carosello nell’agro: dalle intercettazioni la verità sulle fatture false e l’Iva evasa

E’ stato grazie agli appostamenti, ai pedinamenti che si è riusciti a ricostruire la rete di prestanome e dei loro capintesta che si celava dietro le società cartiere pensate per la frode carosello scoperta dalla Guardia di Finanza e dalla Procura di Nocera Inferiore. Decisive anche le intercettazioni telefoniche, che hanno messo gli inquirenti sulla strada giusta per recuperare all’erario almeno un milione e 600mila euro di Iva evasa. Alla base del meccanismo, le classiche fatture false per operazioni inesistenti, a giustificare il transito di cifre cospicue sui conti intestati…

Continua
Frode fiscale internazionale: dieci arresti e sequestri nell’agro nocerino Cronaca 

Frode fiscale internazionale: dieci arresti e sequestri nell’agro nocerino

La Guardia di Finanza di Salerno, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore, ha eseguito stamane dieci ordinanze di custodia cautelare personale ed un provvedimento di sequestro preventivo di beni per complessivi 1 milione e 600mila euro, nei confronti di soggetti indagati a vario titolo per associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale internazionale. Ulteriori dettagli dell’operazione saranno forniti nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 11.00, presso la Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, presieduta dal Capo dell’Ufficio, Dott. Antonio Centore.

Continua
Sospetta meningite, muore bimbo di due anni Cronaca 

Sospetta meningite, muore bimbo di due anni

La Procura di Nocera Inferiore ha disposto il sequestro delle cartelle cliniche e nelle prossime ore potrebbe disporre anche l’autopsia. Si sospetta che il decesso di un bimbo di due anni, giunto in gravissime condizioni all’ospedale “Martiri del Villa Malta” di Sarno, sia stato determinato da una meningite. Avviata anche la profilassi per i contatti stretti. Il settore epidemiologico ha disposto la procedura medica preventiva per i contatti stretti, tra cui figurano gli operatori sanitari, i familiari ed eventuali bambini che hanno avuto contatti con il piccolo nei dieci giorni…

Continua
Perizia psichiatrica per lo sparatore seriale Cronaca 

Perizia psichiatrica per lo sparatore seriale

Bisogna accertare prima le sue condizioni mentali, poi procedere con l’analisi di tutti gli elementi raccolti dai poliziotti, partendo innanzitutto dall’ammissione del 27enne. Luca Criscuolo, lo sparatore seriale di Nocera Inferiore, a breve sarà sottoposto a perizia psichiatrica, così come già ipotizzato subito dopo il suo arresto. Il pm della Procura nocerina ha disposto l’accertamento psichiatrico per il giovane, conferendo l’incarico al dottor Pellegrino, prima di chiudere le indagini. Criscuolo è ristretto nel carcere di Salerno con l’accusa di tentato omicidio, danneggiamento, detenzione illegale di arma da fuoco e spari…

Continua