Danneggiarono decine di auto, tutti condannati

Tre anni e due mesi con l’interdizione dai pubblici uffici a ciascuno dei nove autori del raid. Sparavano ai finestrini delle auto in sosta con una pistola ad aria compressa per combattere la noia. Sono stati tutti condannati, in primo grado, a tre anni e due mesi di reclusione. Applicata ai 9 ragazzi, che avevano una chat in cui si chiamavano “’O Sistema”, anche l’interdizione per cinque anni dai pubblici uffici. Un anno fa, tra il 10 e l’11 ottobre, fecero un’incursione nel capoluogo sparando contro le auto in sosta,…

Continua