Voi siete qui
Pma Ruggi: il dramma dei pazienti dopo la riduzione degli spazi. La testimonianza di una donna Cronaca 

Pma Ruggi: il dramma dei pazienti dopo la riduzione degli spazi. La testimonianza di una donna

Da giorni ci stiamo occupando della decisione dei vertici dell’Ospedale Ruggi di creare un reparto doppione di Cardiochirurgia al terzo piano della Torre Cuore. Com’è ormai noto, ciò avviene a discapito dell’ambulatorio di oculistica pediatrica e soprattutto della piena funzionalità del centro per la procreazione medicalmente assistita. A subire le conseguenze di questa scelta, persone che per aver curato o dover curare un tumore necessitano di assistenza per preservare la fertilità e la possibilità di avere un figlio. Il più delle volte, si tratta di una corsa contro il tempo….

Continua
Ospedale Ruggi: pressing per capire gestione emergenza coronavirus Cronaca 

Ospedale Ruggi: pressing per capire gestione emergenza coronavirus

È il tribunale del diritto del malato ad esprimere preoccupazioni – in una nota- su «probabili improvvisazioni, panico da parte di operatori sanitari e cittadini» che potrebbero derivare dalla gestione dell’allarme coronavirus, l’infezione di origine cinese che rischia di diventare pandemia e che ha attivato protocolli speciali in tutto il mondo come per il caso dell’aviaria. Per il Tribunale del diritto del malato le possibili disfunzioni, in Ospedale a Salerno, «si possono prevenire adottando in tempi utili ed in trasparenza misure di organizzazione, formazione ed informazione» che al momento non…

Continua
La Torre Cuore ha nove piani: perché proprio il terzo? Cronaca 

La Torre Cuore ha nove piani: perché proprio il terzo?

Al terzo piano della Torre Cuore c’è l’ambulatorio di Oculistica Pediatrica diretto dal prof. Adriano Magli, un’eccellenza nel campo del trattamento delle patologie infantili dell’occhio, l’unico in Campania insieme ai colleghi del Santobono di Napoli in grado di gestire casi che portano alla cecità bambini piccolissimi. Al terzo piano della Torre Cuore c’è il centro per la procreazione medicalmente assistita diretto dal dottor Giorgio Colarieti, sostenuto e finanziato dalla Regione Campania, capace ogni anno di regalare una speranza a chi ha difficoltà ad avere figli o vuole conservare la fertilità…

Continua
Doppia Cardiochirurgia: le preoccupazioni della Cgil fp di Salerno Cronaca 

Doppia Cardiochirurgia: le preoccupazioni della Cgil fp di Salerno

Anche la CGIL Funzione Pubblica rappresenta alla struttura commissariale del Ruggi la forte preoccupazione per il futuro del centro di procreazione assistita di primo livello. Un progetto – tra l’altro – riconosciuto dalla Regione Campania e sostenuto da finanziamenti regionali. Ora che il commissario Vincenzo D’Amato ha scelto di allestire in quei locali il doppio di Cardiochirurgia da consegnare al dottore Enrico Coscioni, non si capisce come ciò sia compatibile con l’individuazione di quegli spazi come la naturale continuità con la sala operatoria di ginecologia. Finora, ricorda la Cgil a…

Continua
Aggressione all’ospedale Ruggi di Salerno, prefetto Russo: più vigilanza Cronaca 

Aggressione all’ospedale Ruggi di Salerno, prefetto Russo: più vigilanza

Più controlli e potenziamento del sistema di videosorveglianza. Sono alcune misure che potrebbero essere adottate dalla Prefettura dopo l’episodio dello scorso 16 gennaio, quando un medico e un infermiere del Servizio di Pneumologia sono stati aggrediti dai parenti di un paziente deceduto poco prima. Stamane il Prefetto di Salerno Francesco Russo ha fatto visita all’ospedale Ruggi di Salerno per a manifestare la propria solidarietà e vicinanza per l’accaduto. Il prefetto Russo ha evidenziato la necessità di incrementare l’uso degli strumenti offerti dalla tecnologia: in proposito, è già allo studio la…

Continua
Ospedale Ruggi: rimane opinabile scelta doppia Cardiochirurgia al 3° piano della Torre Cronaca 

Ospedale Ruggi: rimane opinabile scelta doppia Cardiochirurgia al 3° piano della Torre

Nel piano triennale sul fabbisogno di personale all’Ospedale Ruggi figura la necessità di assumere fino a 100 unità di personale per lenire la carenza cronica di infermieri. È un dato che dovrebbe fa riflettere, soprattutto quando si programma la creazione di un nuovo reparto come quello di Cardiochirurgia da affidare al dottore Enrico Coscioni. Beninteso, lo sdoppiamento della divisione cardiochirurgica di Salerno è previsto dal piano ospedaliero. Ma è lecito chiedersi l’utilità di un doppione che tra l’altro non ha una proiezione accademica (entrambi i reparti saranno ospedalieri); e che…

Continua
Ospedale Ruggi: non si ferma la “corsa” per la seconda Cardiochirurgia Cronaca 

Ospedale Ruggi: non si ferma la “corsa” per la seconda Cardiochirurgia

Continua a tempi di record l’allestimento del secondo reparto di Cardiochirurgia all’Ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno. Una vera e propria “corsa contro il tempo” per consegnare la divisione sdoppiata dal piano ospedaliero al nuovo primario ed ex consigliere regionale Enrico Coscioni. Gli spazi prescelti, com’è ormai noto, sono quelli del terzo piano della Torre Cuore: con buona pace dell’ambulatorio di Oculistica Pediatrica, trasferito accanto alla Medicina Nucleare nonostante il pericolo di radiazioni ionizzanti; e con la riduzione della metà del centro di procreazione medicalmente assistita (da autorizzare nuovamente secondo la…

Continua
Ex primario Albano (Uil): «Ruggi preservi eccellenze proff. Magli e Iesu» Cronaca 

Ex primario Albano (Uil): «Ruggi preservi eccellenze proff. Magli e Iesu»

Per l’ex primario di pediatria e sindacalista della Uil, Raffaele Albano, l’ambulatorio di oculistica pediatrica non può essere spostato accanto alla Medicina Nucleare. Albano ha già chiesto un incontro al commissario del Ruggi, per chiedere che siano preservate eccellenze come quelle del prof. Adriano Magli e del cardiochirurgo Severino Iesu. (intervista al LiraTg) Al LiraTg Raffaele Albano Del nuovo reparto di cardiochirurgia parla anche il gia' primario di Pediatria dell'ospedale Ruggi, Raffaele Albano Pubblicato da Liratv su Lunedì 20 gennaio 2020

Continua
Ospedale Ruggi, ex primario Casaburi: «Oculistica Pediatrica non può convivere con la Medicina Nucleare» Cronaca 

Ospedale Ruggi, ex primario Casaburi: «Oculistica Pediatrica non può convivere con la Medicina Nucleare»

«L’ambulatorio di Oculistica Pediatrica in nessun caso può convivere con il reparto di Medicina Nucleare». A dirlo, ai nostri microfoni, è l’ex primario di Medicina Nucleare dell’Ospedale Ruggi, Gustavo Casaburi, per anni anche segretario dell’Anaao. Per il dott. Casaburi, i rischi di subire radiazioni per bimbi e genitori sono altissimi e il manager del Ruggi dovrebbe tenerne conto, prima di trasferire l’ambulatorio per far posto al secondo reparto di Cardiochirurgia del dottore Coscioni. (intervista al LiraTg)

Continua
Ospedale Ruggi: perché è importante salvare la procreazione medicalmente assistita Cronaca 

Ospedale Ruggi: perché è importante salvare la procreazione medicalmente assistita

L’accusa del Tribunale dei diritti del malato centra il bersaglio grosso: «l’azienda ospedaliera universitaria di Salerno tiene più ai primari che ai pazienti», dichiara Margaret Cittadino. Detta così può apparire demagogica, ma l’affermazione assume fondamento se si osserva quanto accade in questi giorni per creare entro febbraio il secondo reparto di Cardiochirurgia al terzo piano della Torre Cuore. La decisione del vertice del Ruggi, infatti, si accompagna all’assegnazione di venti posti letto al nuovo reparto diretto dal dottore Coscioni; posti letto che vengono sottratti alla Medicina Generale, il che potrebbe…

Continua