Voi siete qui
Droga dai Monti Lattari al Cilento: ai domiciliari anche il figlio del sindaco di San Rufo Cronaca 

Droga dai Monti Lattari al Cilento: ai domiciliari anche il figlio del sindaco di San Rufo

Tra le sette persone fatte arrestare la scorsa notte dalla Procura della Repubblica oplontina, ci anche tre salernitani. Ciro Sabatino, 45 anni, residente a San Rufo, Giuseppe Sudano, 31 anni, di Salerno e soprattutto Antonio Marmo, 26 anni, figlio di Michele, sindaco di San Rufo. I primi due sono in carcere dall’alba di oggi, mentre il figlio del sindaco del Comune cilentano è ai domiciliari. Secondo le indagini dei magistrati di Torre Annunziata e dei Carabinieri di Castellammare di Stabia devono rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti nonché…

Continua
Frana a San Rufo: anche i migranti aiutano a spazzare detriti da statale 166 Cronaca 

Frana a San Rufo: anche i migranti aiutano a spazzare detriti da statale 166

Il sindaco di San Rufo, Michele Marmo ha «ringraziato tutta la collettività, non solo i nostri concittadini ma anche un gruppo di migranti ospiti di una struttura di accoglienza della zona, per essersi messi a disposizione, con l’intento di risolvere quanto prima la situazione». La frana che si è abbattuta su un tratto della statale 166 solo per un caso non ha fatto morti e feriti. E’ stato necessario chiudere al traffico arteria di collegamento tra il Vallo di Diano e gli Alburni: fango e detriti, a seguito delle forti…

Continua
Aggredisce anziana al cimitero, ghanese bloccato dai Carabinieri Cronaca 

Aggredisce anziana al cimitero, ghanese bloccato dai Carabinieri

Un extracomunitario di 32 anni ha aggredito un’anziana all’interno del cimitero di San Rufo L’uomo, originario del Ghana, in evidente stato di alterazione psicofisica, ha percosso, in un viale del cimitero, la pensionata provocandole contusioni alle gambe e un trauma alla testa. Prima di fuggire ha danneggiato l’auto della figlia dell’anziana donna che ha assistito all’aggressione. I Carabinieri della stazione di Polla hanno rintracciato e bloccato l’aggressore in una cappella dello stesso cimitero. L’uomo è stato denunciato per lesioni e danneggiamento.

Continua