Voi siete qui
Ridotta la pena per il Palermo, i granata ai play out col Venezia Sport 

Ridotta la pena per il Palermo, i granata ai play out col Venezia

Ridotta la pena per il Palermo, dalla retrocessione in Serie C a una forte penalizzazione in classifica nell’ultimo campionato di Serie B. È la sentenza della Corte federale d’appello della Figc dopo il processo di secondo grado andato in scena oggi in oltre due ore di dibattimento al processo per illecito amministrativo delle gestioni Zamparini dal 2014 al 2017. Sono 20 i punti di penalizzazione in classifica comminati al club rosanero (oltre ad una ammenda di 500mila euro): quindi  da un lato salta  la promozione in Serie A ma dall’altro…

Continua
Ecco perché è esemplare la condanna dell’uomo che uccise a calci la sua cagnolina Cronaca 

Ecco perché è esemplare la condanna dell’uomo che uccise a calci la sua cagnolina

Non è bastata, ad Antonio Fuoco, l’appassionata difesa del suo legale e nemmeno la lettera con cui chiedeva scusa a tutti, letta in apertura di udienza. Il giudice Paolo Valiante del Tribunale di Salerno è stato anche più severo del pubblico ministero, che per lui aveva chiesto un anno e quattro mesi di reclusione. Antonio Fuoco è stato condannato a 21 mesi di carcere, cinque in più della richiesta dell’accusa. Il suo caso è diventato esemplare e non solo per la vasta eco mediatica che ha avuto dopo la barbara…

Continua
Processo Chicca: condannato a 21 mesi l’uomo che uccise la cagnetta Cronaca 

Processo Chicca: condannato a 21 mesi l’uomo che uccise la cagnetta

Dovrà pagare anche 1000 euro di risarcimento alle associazioni Un anno e nove mesi di reclusione per maltrattamento ed uccisione di animali. Questa la sentenza emessa in primo grado dal giudice Paolo Valiante, nei confronti di Antonio Fuoco, l’uomo che uccise la cagnolina Chicca il 15 febbraio 2017. Ventuno mesi, anche più dei sedici chiesti dal pubblico ministero. Il legale di Fuoco ha già preannunciato che farà appello ma, in ogni caso, si tratta di un verdetto esemplare, con pochi precedenti in materia. Infatti, malgrado la riduzione che gli spettava…

Continua
Sentenza Piazza Libertà-Crescent: ecco perché De Luca e la sua ex giunta sono stati assolti Cronaca 

Sentenza Piazza Libertà-Crescent: ecco perché De Luca e la sua ex giunta sono stati assolti

Pubblicate le motivazioni della sentenza con cui il Tribunale di Salerno ha assolto De Luca ed i membri dell’ex giunta comunale di Salerno per il processo sul Pua di Santa Teresa. Il progetto Piazza della Libertà-Crescent poteva essere sostenuto come un obiettivo politico, oltre che come un mero intervento urbanistico. E’ quanto cristallizzano le motivazioni alla sentenza del processo che il 28 settembre scorso ha mandati assolti il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca e molti consiglieri regionali ex assessori della sua giunta comunale quando era sindaco di Salerno….

Continua
Sentenza Crescent. Tutti assolti Cronaca 

Sentenza Crescent. Tutti assolti

Assolto!  I giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Salerno (presidente Vincenzo Siani, a latere Antonio Cantillo ed Ennio Trivelli) hanno assolto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, e tutti gli altri imputati nell’ambito del processo sul caso Crescent, il complesso immobiliare sul lungomare di  Salerno. La sentenza è stata letta dal presidente Vincenzo Siani dopo circa 8 ore di camera di consiglio. L’ex sindaco era accusato di falso ideologico, abuso d’ufficio e reati urbanistici. La Procura aveva chiesto 2 anni e 10 mesi. Scongiurata la sospensione dall’incarico che sarebbe…

Continua
Immobili, incostituzionale legge regionale della Campania Cronaca 

Immobili, incostituzionale legge regionale della Campania

Gli immobili abusivi, una volta entrati nel patrimonio dei comuni, devono essere demoliti. Alla luce di questo principio fondamentale del “governo del territorio”, contenuto nel Testo unico sull’edilizia, la Corte costituzionale, con la sentenza n.140 depositata oggi, ha dichiarato incostituzionali le disposizioni della legge della Regione Campania n.19/2017 sulla conservazione degli immobili abusivi acquisiti al patrimonio dei comuni. La legge in questione consentiva ai comuni stessi di non demolire questi immobili – in particolare locandoli o alienandoli anche ai responsabili degli abusi – senza attenersi al principio fondamentale del Testo…

Continua
Processo Diele, pubblicate le motivazioni Cronaca 

Processo Diele, pubblicate le motivazioni

Pubblicate le motivazioni che hanno condotto il Gup Piero Indinnemeo del tribunale di Salerno a condannare a sette anni e otto mesi di reclusione l’attore Domenico Diele per omicidio stradale aggravato dall’uso di sostanze psicotrope. Per il giudice  la morte della 48enne salernitana Ilaria Dilillo, avvenuta all’alba del 24 giugno scorso, è stata causata dall’imprudenza e dalla negligenza di Diele, al quale era stata ritirata la patente, che, dopo aver fatto uso di hashish, si era messo alla guida della sua Audi A3. La sostanza stupefacente avrebbe condizionato i riflessi…

Continua
Sentenza Mastrogiovanni: domani a Vallo Scalo parlano i legali e la famiglia Cronaca 

Sentenza Mastrogiovanni: domani a Vallo Scalo parlano i legali e la famiglia

Domani, alle ore 10,00, presso lo Studio Legale Loreto-D’Aiuto in Via Nazionale di Vallo Scalo, si terrà una Conferenza Stampa sul dispositivo della sentenza pronunziata dalla V Sezione della Cassazione il 20 giugno 2018 che, in via definitiva, condanna i medici e gli infermieri che, nel 2009, nell’ospedale di Vallo della Lucania, hanno legato Francesco Mastrogiovanni, causandone la morte. Interverranno: Avv. Loreto D’Aiuto, Cassazionista; Avv. Gianluca D’Aiuto, Cassazionista; Prof. Giuseppe Galzerano, Comitato Verità e Giustizia per Mastrogiovanni; Prof.ssa Caterina Mastrogiovanni, sorella; Avv. Caterina Mastrogiovanni, cugina e avvocato difensore.

Continua
Caso Mastrogiovanni, nuove condanne dalla Cassazione per medici e infermieri Cronaca 

Caso Mastrogiovanni, nuove condanne dalla Cassazione per medici e infermieri

Dopo un processo durato quasi nove anni la vicenda della morte di Francesco Mastrogiovanni la Cassazione riduce la condanna per medici e infermieri coinvolti nel caso. La Corte ha ritenuto responsabili i medici e gli infermieri del reparto psichiatrico del “San Luca” di Vallo della Lucania per il sequestro di persona, mentre ha annullato la sentenza d’appello per il reato di omicidio. Due giorni di camera di consiglio, e nove anni di processi. Tanto ci è voluto per la sentenza della Quinta sezione penale della Corte di Cassazione di Roma…

Continua
Centri scommesse legali anche se legati ad un bookmaker estero Cronaca 

Centri scommesse legali anche se legati ad un bookmaker estero

Anche il Tribunale di Salerno emette sentenza favorevole ai gestori I centri scommesse che operano per conto di un bookmaker estero in possesso delle autorizzazioni previste all’interno dell’Unione europea sono legali. Lo stabiliscono diverse sentenze in Italia, tra queste anche alcune del Tribunale di Salerno, in linea con l’orientamento della Corte di giustizia europea. Viene così fatta chiarezza su un aspetto che aveva portato in passato a sequestri e anche a chiusure dei centri scommesse.

Continua