Voi siete qui
Ricercato in Romania per truffa, arrestato a Capaccio dai carabinieri Cronaca 

Ricercato in Romania per truffa, arrestato a Capaccio dai carabinieri

Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretti dal Capitano Francesco Manna,  hanno arrestato un 49enne  di nazionalità romena, domiciliato a Capaccio Paestum. I militari del  NOR, nell’ambito degli continui controlli sul territorio eseguiti al fine di contrastare i reati in genere,  sono riusciti scovare l’uomo presso un’abitazione del comune cilentano. Dall’esito degli accertamenti, il 49enne è risultato essere colpito da mandato d’arresto europeo emesso dall’Autorità Giudiziaria Rumena, per il reato di truffa commesso in quel luogo, dal 2008 al 2010. militari operanti, che hanno datato esecuzione al provvedimento, dopo le formalità…

Continua
Inchiesta dei Nas, gli indagati infedeli all’amministrazione di appartenenza Cronaca 

Inchiesta dei Nas, gli indagati infedeli all’amministrazione di appartenenza

«Gli indagati avevano un rapporto di totale infedeltà con l’amministrazione di appartenenza». Questo il commento del colonnello Vincenzo Maresca, comandante del Gruppo Tutela della Salute Italia Meridionale, e del maggiore Vincenzo Ferrara, alla guida dei Nas di Salerno. I due ufficiali hanno condotto l’inchiesta che vede undici persone indagate. Si tratta di medici ed altre figure professionali in servizio presso il distretto 64 di Eboli.

Continua
Truffa all’inps e all’agenzia delle entrate, sei arresti e 40 indagati Cronaca 

Truffa all’inps e all’agenzia delle entrate, sei arresti e 40 indagati

False aziende, con falsi contratti di lavoro e false fatture. Ci sono voluti tre anni di indagini per chiudere il cerchio ricostruendo passaggi e responsabilità degli indagati. La Procura di Nocera Inferiore ieri ha messo i sigilli al giro criminale attivo nell’agronocerino sarnese. Sei persone sono state arrestate, accusate di associazione per delinquere finalizzata alle truffe aggravate ai danni dell’Inps e dell’Agenzia delle Entrate. Gli indagati sono 40, tra questi anche una funzionaria delle Poste, ma si stanno analizzando le posizioni di altre persone. Contemporaneamente all’esecuzione delle misure restrittive, ieri…

Continua
Auto rubate e poi rivendute, truffa scoperta dai carabinieri di Mercato San Severino Cronaca 

Auto rubate e poi rivendute, truffa scoperta dai carabinieri di Mercato San Severino

Stamattina a Mercato San Severino, Castel San Giorgio e Napoli, i Carabinieri di Mercato San Severino hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP su richiesta della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore nei confronti di 5 indagati. Essi sono ritenuti responsabili a vario titolo di concorso in furto aggravato di autovetture, ricettazione, riciclaggio ed estorsione compiuta mediante la tecnica del “cavallo di ritorno”, commessi a Mercato San Severino, Fisciano e Pellezzano e nell’hinterland napoletano. Le indagini, condotte dal Nucleo Operativo della Compagnia di Mercato San Severino, hanno fatto…

Continua
Attenzione alle truffe alle biglietterie self-service delle stazioni Cronaca 

Attenzione alle truffe alle biglietterie self-service delle stazioni

La Polfer intensifica i controlli per aumentare la sicurezza Si chiama Rail Safe Day l’ultima operazione della Polizia Ferroviaria per aumentare il grado di sicurezza nelle stazioni. Si tratta di un servizio aggiuntivo che si inserisce in un percorso già avviato da tre settimane. Soprattutto nei weekend, vista anche la maggiore presenza di turisti in questo periodo estivo, vengono messi in campo controlli straordinari. Il dispositivo di sicurezza Rail Safe Day è su scala nazionale e riguarda persone sospette, venditori ambulanti, passeggeri e bagagli. Nella nostra regione la Polizia Ferroviaria…

Continua
Truffa dei punti patente, denunciata una donna di Pagani Cronaca 

Truffa dei punti patente, denunciata una donna di Pagani

Aveva ideato un piano quasi perfetto per evitare la decurtazione dei punti o, nei casi più gravi, il ritiro della patente per eccesso di velocità. La truffa era stata escogitata da una donna residente nell’agro ncoerino sarnese, titolare di un’attività commerciale nel comune di Capaccio Paestum, denunciata con l’accusa di sostituzione di persona. A smascherarla sono stati gli agenti del Nucleo di Polizia Giudiziaria della Polizia Municipale di Capaccio Paestum, coordinati dal tenente Sofia Strafella. L’indagine è stata avviata nel marzo 2018 a seguito di una denuncia presentata da un…

Continua
Attacco hacker ad un commerciante di Battipaglia, bonifici dirottati su altri conti correnti Cronaca 

Attacco hacker ad un commerciante di Battipaglia, bonifici dirottati su altri conti correnti

Il denaro è finito sui conti correnti dei truffatori. Vittima dell’hackeraggio, battezzato dagli esperti “Man in the mail”, è stato un commerciante battipagliese convinto di aver effettuato tre bonifici on line in favore di alcuni clienti. Dando per certa l’autenticità dei dati riportati sulle fatture inviate per e-mail, aveva effettuato i bonifici sui codici Iban presenti nelle fatture ricevute. Soltanto successivamente, dopo essere stato sollecitato al pagamento dai creditori, si è accorto che sulle fatture erano stati modificati i codici Iban, inducendolo così a eseguire i bonifici su conti correnti…

Continua
Estorsore napoletano raggirò anziano di Giffoni: arrestato dai Carabinieri Cronaca 

Estorsore napoletano raggirò anziano di Giffoni: arrestato dai Carabinieri

Nel pomeriggio di ieri, a Napoli, quartiere Marianella, i Carabinieri della Stazione di Giffoni Valle Piana hanno arrestato Vincenzo Oliva, 32enne , in esecuzione dell’ordinanza di arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Salerno su richiesta della Procura, poiché indiziato di estorsione aggravata in concorso. Tutto è nato dalla denuncia di un 78enne di Giffoni Valle Piana che, il 23 febbraio, venne contattato telefonicamente da un anonimo interlocutore, presentatosi come Maresciallo dei Carabinieri del Comando di Battipaglia, che richiese la somma di 8.500 €uro per evitare che il figlio,…

Continua
Truffa Inps, percepiva da 4 anni la pensione del padre morto Cronaca 

Truffa Inps, percepiva da 4 anni la pensione del padre morto

Il raggiro di 50mila euro è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Nocera Inferiore Continuava a percepire la pensione del padre anche dopo la sua morte incassando indebitamente circa 50mila euro. La truffa è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Nocera Inferiore che ha denunciato una donna di Pagani. Il meccanismo era molto semplice. La donna aveva un conto corrente postale cointestato con il padre, defunto nel 2014. Su questo conto venivano regolarmente accreditate le pensioni ogni mese. Il giorno dopo il pagamento delle competenze, veniva sistematicamente prelevato…

Continua
Truffa Irpef, Guardia di Finanza scopre danni per 25 milioni di euro Cronaca 

Truffa Irpef, Guardia di Finanza scopre danni per 25 milioni di euro

Sequestri a Salerno, in Campania e in diverse zone d’Italia 28 persone indagate per un danno erariale di oltre 25 milioni di euro. La Guardia di Finanza ha scoperto una truffa nei rimborsi Irpef su tutto il territorio nazionale. Ci sono persone coinvolte anche a Salerno, in provincia e in Campania. Quasi 4.500 le dichiarazioni dei redditi false di lavoratori dipendenti e pensionati. Venivano attestate inesistenti spese mediche e crediti maturati per complessivi 52 milioni di euro. È stato calcolato un danno erariale allo Stato per rimborsi Irpef pari ad…

Continua