Voi siete qui
Usura a Cava de’ Tirreni: sequestrati beni a professionista metelliano Cronaca 

Usura a Cava de’ Tirreni: sequestrati beni a professionista metelliano

La Sezione Operativa D.I.A. di Salerno, in esecuzione di decreto di sequestro preventivo emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Nocera Inferiore, ha sottoposto a sequestro beni immobili intestati ad un professionista di Cava de’ Tirreni e alla consorte, entrambi coinvolti in un’attività usuraria. Le indagini sono partite dalla voce di un collaboratore di Giustizia e sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, condotte dalla Direzione Investigativa Antimafia. La coppia finita nel mirino è di Cava de’ Tirreni e si è appurato che a fronte di un…

Continua
Usura a Cava: i cinque arrestati non rispondono alle domande del gip Cronaca 

Usura a Cava: i cinque arrestati non rispondono alle domande del gip

Scena muta nell’interrogatorio di garanzia seguito agli arresti per usura. E’ quanto accaduto ieri davanti al gip Scermino, che voleva sentire le persone accusate di aver prestato soldi a strozzo ad un commerciante di Salerno con negozi anche a Cava. Domenico Caputano, Maurizio Salsano, Antonio Villone, Antonio Rupoli e Antonio Cascella si sono avvalsi della facoltà di non rispondere, davanti al gip Scermino, durante l’interrogatorio di garanzia seguito al loro arresto per usura ed estorsione aggravate dal metodo mafioso nei confronti di un commerciante d’abbigliamento con negozi a Cava de’…

Continua
Giro di usura a Cava: con denuncia gli strozzini possono essere fermati Cronaca 

Giro di usura a Cava: con denuncia gli strozzini possono essere fermati

Ciò che viene fuori dall’indagine sul giro di usura a Cava è il coraggio della vittima e la prontezza della risposta da parte dello Stato: il che dimostra che gli usurai possono essere fermati. Tutto è cominciato con un prestito di mille euro, lievitato subito- nell’arco di appena un mese- di duecento euro: moltiplicato l’interesse per un anno, fa un tasso usuraio pari al 347%. Troppo, davvero troppo per chiunque. Ed è così che il commerciante di abbigliamento con negozi a Salerno e Cava de’ Tirreni è rimasto travolto dagli…

Continua
Usura ed estorsioni: cinque arresti a Cava de’ Tirreni Cronaca 

Usura ed estorsioni: cinque arresti a Cava de’ Tirreni

Cinque usurai in manette a Cava de’ Tirreni. Li ha denunciati un commerciante, dove anni di vessazioni. Indagini della Direzione distrettuale Antimafia, che ha coordinato gli uomini della Dia. Tra gli arrestati figura anche quel Domenico Napodano già a processo per altri reati. E’ lui l’elemento chiave del giro di usura ed estorsioni, aggravate dal metodo mafioso, portato alla luce a Cava de’ Tirreni da indagini della Dia coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Determinante è stata la decisione della vittima, un commerciante di abbigliamento, di denunciare tutto. Cinque le misure…

Continua
Estorsione e usura. Due arresti ad Agropoli Cronaca 

Estorsione e usura. Due arresti ad Agropoli

I Carabinieri della Stazione di Agropoli hanno arrestato due persone già note alla giustizia, per estorsione ed usura. Le indagini, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vallo della Lucania, hanno ricostruito il giro di affari illecito tenuto dai due agropolesi. Sequestrati 7mila euro in contanti, copie di assegni e svariati appunti tenuti a mano per rendicontare i crediti vantati. Il profitto era più che triplicato, in confronto alla somma iniziale data in prestito, con minacce ed estorsioni che assicuravano l’incasso. L’indagine nasce dalle informazioni rese…

Continua
Prestito dello Stato ad imprenditore che denunciò gli strozzini Curiosità 

Prestito dello Stato ad imprenditore che denunciò gli strozzini

Stamane, in Prefettura, un imprenditore cilentano assistito da Sos Impresa Salerno ha sottoscritto il contratto di mutuo a tasso zero quale rimborso degli interessi usurai pagati negli anni agli aguzzini che, alcuni anni fa, scelse, con coraggio, di denunciare. Il prestito che lo Stato accorda a chi denuncia, servirà all’uomo per acquistare attrezzature e rilanciare la sua azienda messa in ginocchio dagli usurai. È un risultato importante che conferma che denunciare conviene, poiché solo attraverso la denuncia ed il conseguente accertamento del reato, la vittima può accedere ai benefici previsti…

Continua
Usura: Carabinieri di Sala Consilina arrestano strozzino mentre intasca una rata Cronaca 

Usura: Carabinieri di Sala Consilina arrestano strozzino mentre intasca una rata

I Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, coordinati dalla Procura di Lagonegro, hanno arrestato un 40enne, già noto alla giustizia, per usura. È stato bloccato subito dopo aver ricevuto da un 41enne del Vallo di Diano 200 euro, parte di un più ampio credito usurario. La vittima aveva denunciato che, a fronte di un prestito di 1.000€, l’usuraio avrebbe preteso- in tre mesi- la restituzione del triplo della somma (con un tasso usurario del 300%). Già in passato, con la vendita di diversi beni propri e dei suoi familiari, la…

Continua
Giro di usura a Pontecagnano: Attianese in silenzio. Parla il Carabiniere che avrebbe passato informazioni Cronaca 

Giro di usura a Pontecagnano: Attianese in silenzio. Parla il Carabiniere che avrebbe passato informazioni

Uno muto, l’altro loquace al punto da portare al gip Pietro Indinnimeo prove documentali della correttezza del suo comportamento. Nel primo caso parliamo di Nicola Attianese, finito ai domiciliari per un giro di usura che avrebbe messo in piedi a Pontecagnano, senza esitare a minacciare le sue vittime affinché pagassero le rate da capogiro. Lui ha deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere. Durante l’interrogatorio di garanzia è rimasto in silenzio. Tutt’altra strategia, invece, è quella scelta dal legale del Carabiniere finito sotto inchiesta per aver passato informazioni riservate…

Continua
Tassi del 120%, vittime minacciate ed un militare dell’Arma che passava informazioni agli strozzini. Attianese ai domiciliari Cronaca 

Tassi del 120%, vittime minacciate ed un militare dell’Arma che passava informazioni agli strozzini. Attianese ai domiciliari

Tassi del 120% annui, vittime minacciate ed un militare dell’Arma che passava informazioni agli strozzini. Sono gli aspetti principali di un’inchiesta che ha scoperto un giro d’usura a Pontecagnano. Nicola Attianese ed i suoi sodali incutevano timore nelle vittime di usura nei confronti delle quali non esitavano ad esercitare pressioni tali da far configurare anche il reato di estorsione. E’ stata proprio una delle persone finite a strozzo a denunciare tutto ai Carabinieri della sezione operativa di Salerno, agli ordini del tenente Bartolo Taglietti. Quando uno degli emissari di Attianese…

Continua
Usura ed estorsione a Pontecagnano, coinvolto anche un Carabiniere Cronaca 

Usura ed estorsione a Pontecagnano, coinvolto anche un Carabiniere

I Carabinieri della sezione operativa della compagnia di Salerno hanno eseguito questa mattina a Pontecagnano un’ordinanza applicativa degli arresti domiciliari, emessa dal giudice per le indagini preliminari di Salerno nei confronti di Nicola Attianese per i reati di usura ed estorsione. Le indagini – partite nell’agosto 2017 – facevano seguito ad una denuncia presentata da una vittima di usura che, a fronte di un prestito di circa 2mila euro, era stato costretto, sotto minaccia, a versare – ad un interesse usuraio di oltre il 120% annuo – la somma di circa…

Continua