Voi siete qui
Omicidio Vassallo, rivelazioni del fratello alle Iene Cronaca 

Omicidio Vassallo, rivelazioni del fratello alle Iene

Le Iene si occupano del caso Vassallo e nella ricostruzione fatta da Giulio Golia emerge un particolare interessante: «Angelo Vassallo aveva telefonato ad un magistrato prima di essere ucciso». A nove anni dal delitto, è il fratello Massimo a rivelare la premura che il sindaco pescatore aveva di parlare con l’ex capo della Procura di Vallo della Lucania, Alfredo Greco. Ecco il passaggio della ricostruzione andata in onda ieri alle Iene (estratto al LiraTg). Omicidio Vassallo, rivelazioni del fratello alle Iene Le Iene si occupano del caso Vassallo e nella…

Continua
Omicidio Vassallo, nove anni di misteri ed ombre Cronaca 

Omicidio Vassallo, nove anni di misteri ed ombre

«Ti avevano già venduto, e chi ti ha tradito la sera prima stava al tuo fianco; il 5 settembre 2010 brindava alla tua morte». Lo ha scritto ieri su facebook Dario Vassallo, fratello del sindaco pescatore, pubblicando uno scatto in cui Angelo Vassallo cammina per le strade di Acciaroli il giorno prima del suo omicidio. Nove anni c’è un delitto i cui killer e mandanti sono ancora liberi. Il commento di Andrea Siano al LiraTg.

Continua
Vassallo rivive nella graphic novel “il sogno di Angelo” Cronaca Curiosità 

Vassallo rivive nella graphic novel “il sogno di Angelo”

E’ stata presentato alla libreria Feltrinelli di Salerno, il progetto editoriale nato tre anni fa, frutto di un’emozione, di un’urgenza di raccontare la storia di Vassallo, il sindaco pescatore. E’ un libro illustrato e di poche parole “Il Sogno di Angelo”, appena pubblicato da Areablu Edizioni, in omaggio ad Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica-Acciaroli assassinato nel settembre di otto anni fa da una mano ancora ignota. Arricchito da una preziosa prefazione di Don Luigi Ciotti, un’introduzione di Michele Buonomo, un racconto poetico di Giuseppe Boy e degli inserti di…

Continua
Omicidio Vassallo, indagato un carabiniere Cronaca 

Omicidio Vassallo, indagato un carabiniere

Sarebbe stato un testimone a fare il nome di Lazzaro Cioffi, il carabiniere della compagnia di Castello di Cisterna, in cella da due mesi con l’accusa di aver favorito un gruppo di spacciatori di droga del Parco Verde di Caivano. Il militare sarebbe stato raggiunto da un avviso a comparire firmato dal pm Marco Colamonici, titolare del fascicolo di indagini sull’omicidio del sindaco di Pollica Acciaroli, Angelo Vassallo, ucciso il 5 settembre 2010. Secondo il sito giustizianews24. it, il reato ipotizzato è concorso in omicidio volontario con l’aggravante del metodo…

Continua
Nuovo arresto per il brigadiere Cioffi: è sotto osservazione anche per l’omicidio Vassallo Cronaca 

Nuovo arresto per il brigadiere Cioffi: è sotto osservazione anche per l’omicidio Vassallo

Ora che per Lazzaro Cioffi, carabiniere finito nel mirino dell’antimafia partenopea, è scattato un secondo arresto con l’accusa di aver aiutato i trafficanti di droga di Caivano, s’addensano ancora più ombre sul possibile ruolo che il brigadiere potrebbe aver avuto nella vicenda relativa all’omicidio di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica-Acciaroli ucciso otto anni fa a pochi passi da casa da mano ancora ignota. La Procura di Napoli ha già trasmesso, mesi fa, alcuni fascicoli di indagine ai colleghi di Salerno, per elementi ritenuti interessanti sotto il profilo investigativo. Lazzaro…

Continua
Omicidio Vassallo: spunta la figura di un brigadiere. Scambio informazioni tra Procure Cronaca 

Omicidio Vassallo: spunta la figura di un brigadiere. Scambio informazioni tra Procure

L’ordinanza di custodia cautelare eseguita nei giorni scorsi nei confronti di una cinquantina di indagati al centro di una inchiesta su un traffico internazionale di stupefacenti sarà trasmessa dagli inquirenti della Dda di Napoli ai magistrati della procura di Salerno titolari delle indagini sull’omicidio del sindaco di Pollica Angelo Vassallo ucciso nel comune cilentano il 5 novembre 2010. Un caso rimasto irrisolto e che ha portato finora all’archiviazione di tutte le piste seguite dagli inquirenti. A quanto si è appreso, lo scambio di informazioni tra le due procure (anche i…

Continua
La Commissione parlamentare Antimafia a Salerno, Bindi: “Cilento allarme ‘ndrangheta” Cronaca 

La Commissione parlamentare Antimafia a Salerno, Bindi: “Cilento allarme ‘ndrangheta”

“La provincia di Salerno è ritenuta interessante da parte delle camorre”. E’ quanto ha affermato la presidente della Commissione parlamentare Antimafia, Rosy Bindi, a conclusione delle audizioni tenute ieri nella prefettura del capoluogo. La Commissione ha provveduto ad ascoltare il comitato per la sicurezza, il prefetto Salvatore Malfi e poi il procuratore della repubblica Corrado Lembo, l’aggiunto Luca Masini e i sostituti procuratori della DDA. Particolare attenzione ai comuni di Scafati – dove c’è stato lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose – e Nocera Inferiore – dove è…

Continua
Roberti all’UniSa, lectio magistralis sui temi caldi: dai migranti alla criminalità organizzata, alla corruzione nella pubblica amministrazione Cronaca 

Roberti all’UniSa, lectio magistralis sui temi caldi: dai migranti alla criminalità organizzata, alla corruzione nella pubblica amministrazione

Si è tenuta al campus di Fisciano, la Giornata di studi promossa dal CIRPA, il centro interdisciplinare per la ricerca in diritto, economia e management della Pubblica Amministrazione. A parlare di trasparenza e legalità il procuratore nazionale antimafia ed antiterrorismo Franco Roberti, che ha tenuto una lectio magistralis che, oltre al tema dell’incontro, ha parlato di tutti i temi caldi: dai migranti alla criminalità organizzata, dalla corruzione alla riforma del processo penale… https://www.youtube.com/watch?v=Q9XwmHEKw4w

Continua