Voi siete qui
Tommasi (Aic): «Sostituiamo il taglio degli stipendi con la spalmatura degli ingaggi» Sport 

Tommasi (Aic): «Sostituiamo il taglio degli stipendi con la spalmatura degli ingaggi»

Sulla questione relativa al possibile taglio degli stipendi è intervenuto pure il presidente dell’Associazione Italiana Calciatori. Anche se il momento per discuterne non è arrivato, perché la reale entità delle perdite dei club professionistici non è ancora stata quantificata e di cifre sarà possibile parlare solo quando si saprà se i campionati termineranno oppure no, Tommasi ha dettato la linea dell’Aic. Il parere del sindacato dei calciatori ufficialmente non è cambiato, sebbene la Lega continui a premere sull’acceleratore delle decurtazioni degli stipendi degli atleti. Nella categoria dei giocatori si fanno strada alcune soluzioni per andare incontro ai proprietari, dando così un segnale importante di unità e senso di responsabilità al Paese in un momento tanto delicato, senza però rimetterci troppi soldi. Un’idea che potrebbe essere portata avanti è quella di sostituire il taglio con la spalmatura dell’ingaggio: in pratica, se non si riprenderà a giocare, l’importo degli stipendi residui potrebbe essere spostato su un anno in più da aggiungere sui contratti in essere, naturalmente rimodellando la cifra finale. Il rinnovo di tutti i contratti nel corso di questa stagione permetterebbe alle società di avere anche un significativo calo degli ammortamenti a bilancio.

Related posts