Voi siete qui
Traffico mezzi pesanti nell’agro, dopo il dispositivo restano i disagi Cronaca 

Traffico mezzi pesanti nell’agro, dopo il dispositivo restano i disagi

Il dispositivo straordinario di traffico per i mezzi pesanti nell’agro nocerino-sarnese è entrato in vigore ma alcuni disagi restano. A causa anche del problema irrisolto dei lavori in corso sull’autostrada tra Salerno e Cava de’ Tirreni. L’intervento, necessario per la messa in sicurezza, dovrebbe concludersi entro l’anno.

Così come sollecitato anche dalla Prefettura di Salerno in occasione della firma del protocollo sulla viabilità con i sindaci. Dopo una serie di confronti per trovare un punto di incontro in base alle varie problematiche, la settimana scorsa è stato redatto un piano di circolazione speciale.

Con il territorio diviso in quadranti, i mezzi pesanti devono utilizzare l’uscita autostradale più vicina alla destinazione da raggiungere. Il territorio interessato dal dispositivo riguarda l’agro nocerino-sarnese, Cava de’ Tirreni e la Valle dell’Irno.

Il provvedimento della Prefettura, sottoscritto dai sindaci, scaturisce da una situazione che era diventata quasi insostenibile. L’incremento costante della circolazione dei mezzi pesanti nei centri cittadini creava problemi di vivibilità e di sicurezza, con ripercussioni negative su ambiente e comparto industriale.

Traffico mezzi pesanti nell’agro, restano i disagi

L’entrata in vigore del dispositivo di traffico per i mezzi pesanti non risolve del tutto i problemi nell’agro nocerino-sarnese. Anche perché sono ancora in corso i lavori nel tratto autostradale tra Salerno e Cava de’ Tirreni che incidono sulla viabilità.

Posted by Liratv on Friday, October 4, 2019

Related posts