Voi siete qui
Tributi locali e Salerno Pulita nell’ultimo consiglio comunale dell’anno Cronaca 

Tributi locali e Salerno Pulita nell’ultimo consiglio comunale dell’anno

Sposarsi utilizzando gli spazi del municipio di Salerno dal 2020 costerà di più: è uno dei provvedimenti più curiosi discussi nell’ultimo consiglio comunale dell’anno che ha lasciato inalterate le aliquote sui tributi locali. Dunque non cambiano di consistenza Irpef, Tasi ed Imu, destinate ad avere un’incidenza pressoché immutata sulle tasche dei contribuenti salernitani. Aumenta, invece, il sistema di imposte funerarie, ma non in maniera consistente. Nella relazione che ha accompagnato in assise i provvedimenti finanziari figurano anche due variazioni di bilancio, la delibera sulla quantità e la qualità dei prezzi di cessione e quella sul Piano delle Alienazioni, che andava aggiornato.

Il piatto forte, però, è sicuramente il rinnovo della convenzione con Salerno Pulita, spacchettata in più punti sui quali i consiglieri sono stati chiamati a votare: si va dall’adeguamento dello statuto societario alle prescrizioni dell’autorità anticorruzione, all’affidamento dei servizi relativi al settore Igiene Urbana e raccolta integrata dei rifiuti, passando per il trasferimento dei servizi di pulizia delle strutture comunali. Il testo prevede un contratto di cinque anni con verifica intermedia dopo il primo biennio: se il Comune di Salerno dovesse rilevare inadempienze o dovesse ritenere il servizio prestato insufficiente, allora potrà recedere dalla convenzione anzitempo. Si tratta di imprimere un cambio di passo alla mentalità in Salerno Pulita, spingendo verso l’efficienza piena nella pulizia, nella raccolta e nello spazzamento, che può preludere alla gestione degli impianti. Ma anche di mettere in sicurezza i lavoratori espulsi dalle pulizie degli uffici giudiziari: su questo è stato già concordato un percorso che prevede prepensionamenti e cassa integrazione a tempo.

Ma l’assemblea era chiamata a prendere atto anche dell’affidamento a Salerno Sistemi della centrale idrica di Cernicchiara, del Piano ordinario di revisione periodica delle partecipazioni societarie, dei risultati conseguiti dalle partecipate. In chiusura i lavori di somma urgenza alla Scuola M.Mari, la rimodulazione provvisoria dell’area mercatale in Largo S.Giovanniello, il rinnovo della convenzione con Sinergia per le lampade votive, il progetto del parcheggio all’interno del porto, il cimitero per animali d’affezione e la mozione a sostegno del popolo curdo.

Tributi locali e Salerno Pulita nell’ultimo consiglio comunale dell’anno

Il Consiglio Comunale di Salerno ha discusso gli ultimi provvedimenti finanziari dell’anno e gettato le basi del futuro di Salerno Pulita.

Pubblicato da Liratv su Lunedì 30 dicembre 2019

 

Related posts